Vai al Contenuto Vai alla navigazione del sito

Obiettivo 12: CONSUMO E PRODUZIONE RESPONSABILE

Garantire modelli sostenibili di produzione e di consumo

L’Università di Trieste contribuisce all’Obiettivo 12 – “Consumo e produzione responsabile” attraverso:

L’ATTIVITÀ ISTITUZIONALE

L’Università di Trieste contribuisce all’Obiettivo 12 con politiche volte alla produzione e al consumo sostenibile e all'economia circolare; in particolare con:

- il Progetto AReTS - Acqua di Rete di Trieste, che prevede l’installazione di 11 colonnine di erogazione di acqua microfiltrata presso le principali sedi, al fine di stimolare gli utenti a bere acqua di rete e al contempo e ridurre l’uso invasivo ed eccessivo della plastica;

- la distribuzione alle matricole di borracce riutilizzabili; che si contraddistinguono per una filiera a bassa impronta di carbonio;

- un piano edilizio di efficientemente energetico degli edifici, di contenimento dei consumi di energia e di incremento della produzione di energia da fonti rinnovabili (energia solare);

- un sistema di raccolta differenziata in Ateneo per le frazioni di carta, vetro-plastica-lattine, batterie, ramaglie e materiale indifferenziato;

- azioni di dematerializzazione dei processi amministrativi per ridurre la quantità di materiale consumato (soprattutto carta e plastica) e rifiuti prodotti;

- iniziative finalizzate a incentivare la mobilità sostenibile e l’uso dei mezzi di trasporto pubblico locale, con abbonamenti in convenzione per personale e studenti;

- la rigorosa applicazione dei CAM (Criteri Ambientali Minimi) e l’attenzione per i GPP (Green Public Procurement - Acquisti Verdi nella pubblica amministrazione);

- la partecipazione ai Gruppo di Lavoro della Rete delle Università per lo Sviluppo Sostenibile (RUS):

  • Risorse e rifiuti, attinente alle modalità̀ di gestione (raccolta, deposito temporaneo, trasporto e trattamento), di tutte le tipologie di rifiuti prodotti dagli atenei, in attuazione delle norme legislative e tecniche. Raccoglie e diffonde inoltre, anche nell’ottica della “circular economy”, pratiche volte a sensibilizzare sul tema della corretta gestione dei rifiuti e ad indirizzare verso comportamenti atti a prevenirne la produzione fin dall’origine: dal non utilizzo o utilizzo limitato/condiviso di determinati oggetti o sostanze fino alla gestione virtuosa di beni e materiali al fine di allungarne il più̀ possibile la vita utile;
  • Cambiamenti Climatici, con l’obiettivo di guidare l’impegno delle università verso azioni di contrasto al cambiamento climatico;
  • Energia, finalizzato a promuovere la sostenibilità̀ energetica delle comunità̀ universitarie e nel territorio;
  • Mobilità, focalizzato sulle politiche e interventi di mobility management accademico volti alla mobilità sostenibile;
  • Cibo” riguardante i modelli del consumo di cibo all’interno degli atenei, da parte degli studenti e del personale, al fine di rendere le università un modello di consumo alimentare sostenibile per il territorio;

- la partecipazione al ranking internazionale sulla sostenibilità “GreenMetric”, ove i risultati nella sezione “Waste” indicano per il 2020 un’ottima performance di UniTS

dati green metric waste

- l’attività del proprio Ufficio Tecnico;
- l’attività dei Delegati del Rettore per:

  • Edilizia e energia
  • Sedi esterne
  • Gestione dei rifiuti - Waste Manager
  • Mobilità – Mobility Manager
  • Sostenibilità
  • Semplificazione amministrativa e accordi istituzionali

- l’attività dell’Energy Manager


L’ATTIVITÀ DIDATTICA

L’offerta formativa di UniTS contribuisce all’Obiettivo 12 con i corsi di laurea, laurea magistrale, i dottorati e in generale l’offerta post-lauream, delle diverse strutture dipartimentali, nonché con il master di II livello in “Sustainable Blue Growth” organizzato in collaborazione con l’OGS - Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale, ed impartito in lingua inglese.

The Master Programme aims at enriching the didactic offer to young people living in the Mediterranean region, in the marine and maritime sector, in order to foster sustainable economic development and responsible growth, and to contribute in promoting employment in the so-called blue jobs sector, while at the same time striving to facilitate dialogue between Mediterranean countries, thanks to Science Diplomacy.

logo Advanced Master in Sustainable Blue Growth

LA RICERCA E LA TERZA MISSIONE

Contribuiscono all’Obiettivo 12 l’attività di ricerca, di terza missione, trasferimento delle conoscenze e public engagement delle strutture dipartimentali (ArTS -Archivio della ricerca di Trieste), i brevetti, gli Spin-Off e le Start-up  del sistema di trasferimento tecnologico dall’Università di Trieste.

dati progetto di ricerca