Vai al Contenuto Vai alla navigazione del sito

Piani di studio ed esami di profitto

Stampa

I piani di studio

Il piano di studi è l’elenco di tutte le attività formative (insegnamenti, laboratori, tirocini, etc.) da frequentare e sostenere per conseguire il titolo. Il totale dei crediti da acquisire è di almeno:

  • 180 CFU per la laurea triennale
  • 120 CFU per la laurea magistrale/specialistica
  • 300 CFU per la laurea magistrale/specialistica a ciclo unico di 5 anni (e 360 per corsi di 6 anni)

Verifica periodicamente alla voce "libretto online" dei Servizi online che il tuo piano di studi sia corretto ed aggiornato.
Il piano di studi prevede delle scelte da parte tua; inoltre, puoi modificarlo nel corso degli anni accademici e a seconda della modifica esso deve essere approvato dalla struttura didattica competente.

Sia per compilare il piano di studi che per modificarlo:

  • devi essere regolarmente iscritto all’anno accademico corrente;
  • puoi farlo dal 24 ottobre al 24 novembre 2016; dopo tale scadenza ed entro il 23 febbraio 2017 (termine perentorio), potrai chiedere di presentarlo tardivamente, con addebito dell'indennità di mora prevista e compatibilmente con quanto disposto delle Strutture didattiche competenti (verificalo con la segreteria studenti del tuo corso di studi);
  • se ti iscrivi ad un corso di laurea magistrale dopo il 24 novembre 2016, devi farlo entro 5 giorni successivi al termine previsto per l’immatricolazione;
  • se presenti la domanda per il progetto Erasmus per il primo semestre dell’a.a. 2016/17, devi consegnare il piano di studi, se richiesto, prima della partenza: contatta la Segreteria studenti del tuo corso di studi;
  • se sei iscritto ad un corso di laurea e/o ad un ordinamento non più attivati, non puoi modificare il piano di studi, salvo richiedere l’inserimento di attività formative per il completamento del piano di studi stesso e comunque subordinatamente all’approvazione delle strutture didattiche competenti;
  • se modifichi il piano di studi potrai laurearti a partire dalla sessione estiva dell’anno accademico in cui modifichi il piano;
  • non puoi sostituire o modificare le attività formative già sostenute;
  • gli insegnamenti scelti devono essere offerti nel corrente anno accademico: verificalo su Offerta didattica (vai su Utility);
  • se intendi scegliere insegnamenti che afferiscono a corsi di studio a numero programmato, la frequenza è subordinata all’autorizzazione (“nullaosta”) da parte delle strutture didattiche competenti: per la modalità contatta preventivamente la Segreteria studenti del tuo corso di studi.
     

Come devi effettuare le scelte previste e compilare il piano di studi?

Dai Servizi online seleziona “piano carriera” e segui la procedura guidata: dopo la conferma finale verifica sempre che il piano di studi risulti caricato correttamente nel libretto on-line, altrimenti contatta la Segreteria studenti.
Se la procedura non è attiva o non riesci a concluderla, consulta le informazioni per il tuo corso di studi.
Se il tuo piano di studi non prevede scelte verrà inserito d'ufficio.

Come devi fare per modificare il piano di studi?

Verifica prima sul tuo libretto online che sia caricato il piano di studi dell’anno corrente, dopodiché stampa dai Servizi online, alla voce “certificati e variazione piano di studi”, il modulo di variazione e indica le modifiche: verifica su Offerta didattica (vai su Utility) il codice e i cfu dei corsi da inserire. Se modifichi attività di base (A), caratterizzanti (B) o affini (C) che devono essere approvate, perchè non previste dal piano proposto dal corso di studi, dovrai applicare la marca da bollo da 16 euro (verificalo con la tua Segreteria). Infine, firma e consegna il modulo entro i termini previsti alla Segreteria studenti del tuo corso di studi (p.le Europa, 1), oppure spediscilo per posta, allegando la fotocopia fronte/retro di un documento d'identità.


Esami in soprannumero

Se sei regolarmente iscritto puoi inserire nel piano di studi insegnamenti in soprannumero senza oneri aggiuntivi e con le seguenti limitazioni:

  • per le lauree triennali puoi inserire al massimo 18 cfu (in totale nei tre anni di corso)
  • per le lauree magistrali puoi inserire al massimo 12 cfu (in totale nei due anni di corso)
  • per le lauree magistrali a C.U. puoi inserire al massimo 30/36 cfu (in totale nei cinque/sei anni di corso).

Dovrai invece ottenere l’autorizzazione delle strutture didattiche competenti, e quindi applicare sul modulo la marca da bollo da Euro 16,00, se:

  • sei iscritto fuori corso (in questo caso devi anche motivare la richiesta)
  • vuoi inserire un numero di cfu superiore a quello stabilito.

Non puoi, invece, inserire insegnamenti in soprannumero se il tuo corso di studi è stato disattivato.
Infine, se scegli insegnamenti che afferiscono a corsi di studio a numero programmato dovrai ottenere anche l’autorizzazione (“nullaosta”) dalla struttura didattica presso la quale l’insegnamento è offerto.
Gli esami sostenuti non concorreranno a formare la media ai fini del voto di laurea; tuttavia la Struttura didattica competente potrà tenerne conto in sede di laurea, in base ai propri regolamenti, nella determinazione del punteggio totale.
Gli esami inseriti in soprannumero a partire dall'a.a. 2014/15, se già sostenuti, non possono essere successivamente inseriti nel piano di studi: resteranno pertanto soprannumerari. Potranno invece essere riconosciuti in un’altra carriera universitaria.
Gli esami inseriti in soprannumero e non sostenuti saranno cancellati dal piano di studi prima della laurea.

Stampa e compila il Modulo per esami soprannumerari e consegnalo alla Segreteria Studenti del tuo corso di studi dal 24 ottobre al 24 novembre 2016. Dopo tale scadenza ed entro il 23 febbraio 2017 (termine perentorio), potrai chiedere di presentarlo tardivamente, con addebito dell'indennità di mora prevista e compatibilmente con quanto disposto delle Strutture didattiche competenti (verificalo con la segreteria studenti del tuo corso di studi).

 


Frequenza delle lezioni ed esami di profitto

Sei tenuto a frequentare lezioni, esercitazioni e laboratori in base a quanto previsto dai Regolamenti dei corsi di studio e dalla normativa vigente. Le strutture didattiche competenti definiscono le modalità di accertamento della frequenza, se previsto per i loro corsi di studio.
Sei ammesso a sostenere gli esami relativi alle attività formative frequentate e presenti nel tuo piano di studi (insegnamenti, laboratori, tirocini, etc.) solo se sei regolarmente iscritto. Le modalità di accertamento della frequenza sono stabilite dai Regolamenti dei corsi di studio.
Non puoi sostenere nuovamente lo stesso esame se è già stato verbalizzato con esito positivo.
Per iscriverti agli esami e verificare gli esiti devi collegarti ai servizi on-line con le tue credenziali. 
Le informazioni sull’organizzazione della didattica (propedeuticità,programmi d’esame, orari dei corsi, calendario d’esami, ecc.) sono disponibili sui siti web delle strutture didattiche o presso le strutture stesse. 


Sessioni d'esame 

Il calendario didattico dell'anno accademico 2016/2017 prevede le seguenti sessioni d'esame:

  • prima sessione: da novembre 2016 a marzo 2017
  • seconda sessione: da aprile 2017 ad agosto 2017
  • terza sessione: da settembre 2017 a ottobre 2017
  • sessione straordinaria: da novembre 2017 a marzo 2018.

Ogni Dipartimento stabilisce le date degli appelli: consulta il sito del tuo corso di studi.


 

Informazioni aggiornate al: 12/12/2016 - 09:18