Vai al Contenuto Vai alla navigazione del sito

L'home working diventa smart

Data evento: 
Da  19/10/202119/10/2021

Martedì 19 ottobre 2021, a partire dalle ore 17, presso il Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Matematiche e Statistiche, edificio D del comprensorio universitario di Piazzale Europa 1, a Trieste, si svolgerà l'evento dal titolo "L'home working diventa smart - Un'opportunità per le aziende".

Modera Lilli Samer, Presidente AIDDA Friuli Venezia Giulia, che porgerà anche i saluti di benvenuto assieme alla prof.ssa Donata Vianelli, Direttrice del Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Matematiche e Statistiche UniTs.

Partecipano come relatrici la dott.ssa Sabrina Luccarini, Direttrice generale dell'Università di Trieste, e la prof.ssa Elena Podrecca, Docente di Economia politica e Direttrice vicaria del Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Matematiche e Statistiche UniTs.

La pandemia da Covid 19 ha comportato, lì dove possibile, una forte accelerazione nell’adozione di modalità di lavoro a distanza alternative a quelle abituali e più diffuse nelle aziende, in presenza. È pur vero che al di là della situazione contingente, nel nostro paese, nel 2017, la legge n. 81, già introduceva e profilava da un punto di vista legislativo modalità lavorative senza precisi vincoli di orario o di luogo di lavoro per favorire una maggiore conciliazione vita-lavoro per i dipendenti.

In piena pandemia, però, l'adozione in urgenza di queste modalità è spesso avvenuta, anche per causa di forza maggiore, in forma ibrida o parziale, lì dove il luogo di lavoro coincideva essenzialmente con l’abitazione del lavoratore, dando luogo in realtà all'adozione dell’home working più che dello smart working o lavoro agile. Così come definito nella legge n. 81/2017.

Nel corso degli ultimi mesi del 2020, anche a fronte di processi riorganizzativi e strutturali meno frenetici, ci sono state delle evoluzioni che hanno effettivamente consentito l'adozione di opzioni lavorative più fedeli alle caratteristiche dello smartworking. Al di là delle definizioni legislative, è innegabile che la pandemia ha scardinato molti dei consueti modelli gestionali costringendo le aziende a ripensarsi per contenere o scongiurare effetti recessivi irreversibili.

Con questo evento si cercherà allora di fare il punto della situazione a oltre un anno di distanza dallo scoppio della pandemia, per valutare come il lavoro flessibile o agile ha inciso sugli equilibri imprenditoriali, economici, sociali e relazionali e per far luce su quelle che potrebbero essere le sue future evoluzioni.

L'evento, organizzato da AIDDA e Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Matematiche e Statistiche dell'Università di Trieste, si svolgerà in presenza e anche in streaming.

Link di iscrizione all'evento in presenza e on line: https://bit.ly/3D1SFXE