Vai al Contenuto Vai alla navigazione del sito

Un'ora con Dante tra pianeti, specchi, dadi, scacchiere...

Data evento: 
Da  14/07/202114/07/2021

Prosegue il progetto “Dante e l'ammirazione della realtà: un percorso di fisica e matematica tra letteratura e arte”, iniziativa interdisciplinare che prendendo spunto dalla Divina Commedia vuole far riflettere sulla relazione tra scienze e discipline umanistiche. Ideato dall'Università degli Studi di Trieste, cofinanziato dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e con la partecipazione di numerosi partner, il progetto approda al Velarium della spiaggia GIT a Grado (GO) mercoledì 14 luglio alle 17.30 con l’evento “Un’ora con Dante tra pianeti, specchi, dadi, scacchiere…”.

Un appuntamento letterario-scientifico interattivo sull'opera dantesca per scoprire, attraverso giochi e attività pratiche, le intuizioni fisiche e matematiche che nel 1300 Dante ha inserito nella Divina Commedia insieme a un gruppo di docenti dell’Università di Trieste e con la guida di una coppia d’eccezione. Nell’arco di un’ora di intrattenimento, infatti, Dante stesso (Ivan Medeot, presidente dell’associazione La Signora delle Fiabe) accompagnato da Beatrice (Anna Murello, docente di Matematica e Scienze) guidarà i partecipanti attraverso alcuni concetti matematici e fenomeni fisici con le sue terzine, davanti ad alcuni pannelli della mostra itinerante sempre più ricca, completa e multilingue (con traduzioni in friulano e sloveno).

Maria Peressi e Antimo Marrazzo del Dipartimento di Fisica dell’Università degli Studi di Trieste, Franco Obersnel del Dipartimento di Matematica e Geoscienze dello stesso Ateneo e Stefano Miniussi della Delegazione FAI di Gorizia, nel frattempo, aiuteranno i partecipanti a capire cosa Dante vuole raccontare, non solo a parole, ma proponendo in forma giocosa semplici dimostrazioni ed esperimenti dal vivo che coinvolgeranno anche i bambini presenti.

L’evento è gratuito e aperto a tutte le fasce d’età nel pieno rispetto delle norme anticontagio. Accesso libero fino al raggiungimento dei posti disponibili. In caso di maltempo sarà rinviato.

Il progetto - “Dante e l'ammirazione della realtà: un percorso di fisica e matematica tra letteratura e arte” è un  progetto interdisciplinare di divulgazione scientifica ideato dall'Università degli Studi di Trieste, cofinanziato dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e coadiuvato da una vasta rete di partner. Il progetto ha l'obiettivo di far superare una certa divisione, non sempre esplicitata, tra i vari saperi (umanistico, scientifico, artistico) prendendo spunto da Dante e, in particolare, dalla Divina Commedia e dal suo saper mostrare un approccio inclusivo in cui concetti fisici e matematici sono descritti con precisione scientifica e al contempo alte vette artistiche - “e uscimmo a riveder le stelle” - che hanno profondamente segnato l'immaginario collettivo. La Divina Commedia infatti non è solo una meravigliosa opera artistica ma contiene numerosi spunti scientifici stimolanti anche nel contesto contemporaneo, esemplificativi di uno sguardo attento sulla realtà che è proprio della scienza moderna.

La mostra - Parte integrante del progetto è una mostra interattiva e itinerante su fenomeni fisici e concetti matematici citati da Dante nella Divina Commedia e approfonditi alla luce delle conoscenze scientifiche non note alla sua epoca. In particolare le postazioni consentono di approfondire ad esempio la riflessione della luce, la rifrazione della luce e l’arcobaleno e l’origine delle macchie lunari e l’esperimento dei tre specchi per quanto riguarda la fisica e le progressioni geometriche, la quadratura del cerchio, il gioco della zara e il calcolo delle probabilità per quanto attiene alla matematica. I pannelli abbinano l’esemplificazione dei fenomeni ad alcune terzine dantesche.

INFO:

lasignoradellefiabe@gmail.com; dantescienzeunits@gmail.com

https://dantescienzeunits.it/ 

L’iniziativa al Velarium di Grado (GO) è possibile grazie alla preziosa collaborazione con il Comune di Grado, GIT Grado Impianti Turistici, l’Associazione “La Signora delle Fiabe” e la Delegazione FAI di Gorizia.

 

 

 

 

 

 

Download: