Vai al Contenuto Vai alla navigazione del sito

UniTS ricorda Flavia Ruzzier, pioniera dei fisioterapisti a Trieste

16 Novembre, 2021

Il Corso di Laurea di Fisioterapia dell’Università di Trieste ha consegnato due premi di laurea e intitolato un'aula della sede di via Pascoli 31 alla memoria di Flavia Ruzzier, pioniera dei terapisti della riabilitazione a Trieste recentemente scomparsa.

All'evento sono intervenuti Roberto Di Lenarda, Magnifico Rettore di UniTS, Antonio Poggiana, direttore generale di ASUGI, Nicolò de Manzini, direttore del Dipartimento di Scienze Mediche, Chirurgiche e della Salute dell’Ateneo giuliano, Louise Marin, referente dell’area riabilitativa di ASUGI e Melania Salina, presidentessa dell’Ordine dei Fisioterapisti FVG, in rappresentanza del mondo accademico, sanitario e professionale.

I due premi di laurea del valore di mille euro ciascuno, istituiti da un Comitato Promotore di ex allievi, sono stati assegnati dalla commissione giudicatrice a due giovani fisioterapisti neolaureati, Marta Ceschin e Marco Della Gaspera, per l'originalità delle loro tesi, particolarmente in ambito neurologico, per il rigore metodologico e i risvolti nella pratica clinica.

Nel corso della cerimonia è stata ricordata la figura professionale di Flavia Ruzzier, riconoscendone pubblicamente il ruolo determinante per lo sviluppo di una scuola dei terapisti della riabilitazione in città. Nata a Trieste nel 1940, Ruzzier fu tra le prime infermiere triestine a specializzarsi nel campo della riabilitazione, continuando il suo percorso professionale presso il Reparto di Riabilitazione dell’Ospedale “S.M. Maddalena” fondato dal professor Zucconi nel 1966.  

Abbandonò quindi gli studi universitari in Medicina e Chirurgia per dedicarsi completamente alla fondazione e all’organizzazione della Scuola Regionale per terapisti della Riabilitazione, voluta dallo stesso Zucconi.

Nel corso di tre decenni Flavia Ruzzier espresse un contribuito fondamentale nella formazione di centinaia di Terapisti della Riabilitazione, fino ai primi anni ‘90, quando iniziò il passaggio di testimone dalle Scuole regionali ai Diplomi Universitari, fino agli attuali Corsi di Laurea.

“Il Corso di Laurea in Fisioterapia – dice Luigi Murena, professore ordinario di Ortopedia al Dipartimento di Scienze Mediche, Chirurgiche e della Salute di UniTS e coordinatore del Corso di Laurea – continua idealmente nel solco del percorso formativo tracciato dalle Scuole Regionali, ma forma oggi professionisti aggiornati sulle tecniche e le conoscenze in continua evoluzione delle discipline riabilitative. Ad aiutarci nello sforzo complementare tra didattica di livello universitario e pratica professionale sono anche le strumentazioni ad altissimo contenuto tecnologico per la riabilitazione adiuvata dalla realtà virtuale e il laboratorio di analisi del movimento di cui disponiamo”.

“Abbiamo al momento più di 80 studenti in corso – sottolinea Manuela Deodato, responsabile delle attività formative professionalizzanti - che vengono formati in un percorso triennale articolato in lezioni frontali, esercitazioni pratiche, seminari e tirocini clinici presso diversi servizi di ASUGI, istituiti di cura privati convenzionati e società sportive come la Triestina Calcio e la Falconstar Basket Monfalcone, per esprimere un ventaglio di competenze ampio in grado di soddisfare una domanda di riabilitazione sempre più variegata”.