Vai al Contenuto Vai alla navigazione del sito

Seismic reliability and risk analysis of reinforced concrete structures

Data evento: 
Da  20/05/202022/05/2020

Seismic reliability and risk analysis of reinforced concrete structures

Corso di Dottorato (20 ore), con Mariano Angelo Zanini

Dottorato di ricerca interateneo in Ingegneria Civile-Ambientale e Architettura Università degli Studi di Trieste, Università degli Studi di Udine

Corso di laurea Magistrale in Ingegneria Civile, Università degli Studi di Trieste Anno accademico 2019-2020

Mariano Angelo Zanini, Ricercatore di Tecnica delle Costruzioni, DICEA, Università degli Studi di Padova, Seismic reliability and risk analysis of reinforced concrete structures il 20, 21 e 22 maggio 2020 - mattina ore 9:00-12.00, pomeriggio 15.00-18.00.

Modalità telematica (piattaforma zoom) con iscrizione obbligatoria Per iscrizione e informazioni: mfasan@units.it

Seismic reliability and risk analysis of reinforced concrete structures - Corso di Dottorato (20 ore)

In molti stati del mondo esistono aree in grado di generare terremoti forti e causare rilevanti danni al patrimonio edilizio esistente. In tali contesti, è necessario adottare in sede di progettazione e di verifica metodologie di analisi strutturale in grado di cogliere la risposta dinamica delle costruzioni e garantirne un comportamento antisismico. Molti ricercatori e studiosi hanno sviluppato negli scorsi decenni metodologie di progettazione e verifica sismica, inizialmente basate su approcci di carattere deterministico, e successivamente, via via più raffinate tramite l’adozione di approcci di carattere probabilistico. Il presente Corso di Dottorato fornirà un background in materia di teoria della probabilità e analisi di affidabilità strutturale e illustrerà nel dettaglio lo stato dell’arte sulle metodologie correntemente utilizzate per la valutazione dell’affidabilità e del rischio sismico di sistemi strutturali. Verranno descritte le pratiche correntemente utilizzate per la stima della pericolosità sismica e i principali concetti e approcci utilizzati per il calcolo delle curve di fragilità sismica. La parte finale del corso sarà orientata alle modalità di calcolo dei principali indicatori in grado di caratterizzare quantitativamente l’affidabilità e il rischio sismico di un sistema strutturale.

Mariano Angelo Zanini, Ricercatore di Tecnica delle Costruzioni presso il Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile e Ambientale (DICEA) dell'Università degli Studi di Padova, dove ha ricoperto negli scorsi anni incarichi di docenza nei corsi di Tecnica delle Costruzioni per Ingegneri Civili, Ingegneri Ambientali, ed attualmente tiene il corso di Valutazione del Rischio Sismico nell'ambito dei Corsi di Laurea Magistrale in Ingegneria della Sicurezza Civile ed Industriale ed Ingegneria Civile Strutturale. I suoi principali interessi di ricerca riguardano la valutazione affidabilistica della sicurezza strutturale, il rischio sismico e la durabilità delle strutture in calcestruzzo armato, con speciale interesse per i ponti esistenti. Ha pubblicato oltre 150 contributi scientifici come autore, 45 dei quali su riviste scientifiche internazionali.

Scarica la locandina: http://dia.units.it/sites/dia.units.it/files/locandina_rischio_v4.pdf

La pagina dell’evento: http://dia.units.it/it/eventi/43184

Per informazioni: mfasan@units.it