Vai al Contenuto Vai alla navigazione del sito

Scomparso il prof. Andrea Ottogalli

21 Aprile, 2021

Andrea Ottogalli è mancato il 19 aprile in seguito a una grave malattia. Era stato per quarant’anni una delle figure più importanti e amate della Sezione di lingua russa della Scuola Superiore di Lingue Moderne per Interpreti e Traduttori e aveva contribuito in modo fondamentale alla sua crescita. Si occupava in particolare di traduzione specializzata dal russo in italiano e di lessicografia e terminologia bilingui. Le sue lezioni hanno formato generazioni di studenti che ne apprezzavano la straordinaria competenza, chiarezza e concretezza, ma anche la grande umanità, che faceva sentire importante ogni studente e studentessa. Andrea Ottogalli ha lavorato in modo esemplare anche per costruire e consolidare i rapporti fra le istituzioni accademiche russe specializzate nella formazione di traduttori e interpreti e la SSLMIT in tempi in cui i rapporti internazionali erano molto più complessi di quanto accada oggi. Inoltre, va sottolineato che Andrea Ottogalli è stato non soltanto un russista, ma uno slavista nel senso più ampio della parola perché nel corso della sua carriera coltivò con passione anche altre lingue slave, come per es. il serbo e croato e lo sloveno.

Andrea era una persona sempre gentile e piuttosto schiva e non amava la retorica, ma i fatti - come dimostrò non soltanto durante i suoi quarant’anni di attività accademica, ma anche con l’opera di volontariato svolta in occasione della guerra dell’ex Jugoslavia e dei terremoti in Friuli e in Abruzzo.

I colleghi e le colleghe della SSLMIT lo ricordano nel giorno del suo funerale e porgono sentite condoglianze a tutta la sua famiglia e in particolare alla figlia Sara, laureata alla SSLMIT.