Vai al Contenuto Vai alla navigazione del sito

Presentazione del libro "Giovani e fuoco"

Data evento: 
Da  25/05/202225/05/2022

Mercoledì 25 maggio 2022, dalle ore 17.15 alle ore 18.30, presso l'Aula Magna dell'edificio H3 del comprensorio universitario, si svolgerà la presentazione del libro EUT - Edizioni Università di Trieste "Giovani e fuoco", a cura del prof. Valter Sergo.

Nel primo pomeriggio del 5 agosto 1949, quindici operatori anti-incendio del Servizio Forestale degli Stati Uniti, chiamati Smokejumper, vennero lanciati con il paracadute sulla gola di Mann Gulch, nel Montana. Dovevano contrastare e poi arginare un incendio innescato da un fulmine schiantatosi su un crinale il giorno prima. A terra trovarono un altro operatore che stava già lavorando. Nove dei sedici erano studenti universitari che d’estate lavoravano per il Servizio Forestale per pagarsi gli studi. Meno di due ore dopo il lancio tredici dei sedici giovani (il più vecchio aveva 32 anni ed il più giovane 17) furono raggiunti ed uccisi da una deflagrazione di fiamme che in meno di 10 minuti spazzò tutta la gola, lunga quasi tre chilometri.

Questo libro, ora edito per la prima volta in Italia dalle Edizioni Università di Trieste e tradotto a cura di un docente dell'Università di Trieste, il prof. Valter Sergo, è unico nel suo genere. Si legge come un appassionante romanzo, ma è una vivida ricostruzione dell’accaduto: vengono descritti gli uomini e presentato il nemico che combattono, il fuoco.

Nella prima parte l’autore, Norman Mclean, ricostruisce l’accaduto per come è stato vissuto dagli Smokejumper: il racconto del fulmineo susseguirsi degli eventi e delle emozioni, minuzioso ma sempre lieve, conduce il lettore dentro l’epica vicenda dei giovani protagonisti, tra le fiamme nella gola di Mann Gulch.

Nella seconda parte l’autore presenta l’impatto che la tragedia ebbe sui familiari, sull’opinione pubblica e sul Servizio Forestale americano e su come si giunse a organizzare il National Fire Danger Rating System (Sistema di classificazione del pericolo di incendio) tuttora operativo negli USA. L’autore contattò anche alcuni dei fisici che misero a punto il Sistema e con i loro modelli matematici ricostruì la progressione dell’incendio dentro Mann Gulch, giungendo a spiegare perché, di fatto, gli uomini non poterono salvarsi. Toccanti sono poi le pagine finali, in cui l’autore si immedesima in quei ragazzi prima del sacrificio finale.

Norman Mclean, era originario del Montana e durante gli anni della prima guerra mondiale, quindicenne, era stato a sua volta un operatore anti-incendio. Qualche giorno dopo la tragedia visitò la gola di Mann Gulch e rimase impressionato da quello che vide e dal pensiero di quelle tredici vite sacrificate. Si portò dentro questa macerazione finchè, dopo essere andato in pensione, negli anni settanta, decise di provare a ricostruire l’accaduto. Il risultato è questo libro, cui l’autore lavorò fino alla morte che lo colse nel 1990, quando aveva 88 anni. Negli Stati Uniti il libro ebbe grande successo e fu nominato Libro dell’anno 1992 dal Circolo di Critica letteraria.

GIOVANI e FUOCO, di Norman Maclean. Casa editrice EUT

(ISBN 978-88-5511-302-1).

Il libro può essere ordinato in libreria o direttamente alla casa editrice

EUT - Edizioni Università di Trieste    

 

Download: