Vai al Contenuto Vai alla navigazione del sito

Parte la piattaforma Orientazione!

23 Febbraio, 2022

 

 

Le Università di Trieste e di Udine hanno aderito al portale Orientazione per supportare gli studenti prossimi alla scelta del percorso universitario e ora avviano un’azione sinergica per coinvolgere le scuole secondarie di secondo grado della regione nel nuovo progetto di orientamento in ingresso. 

I due atenei nei giorni 24 e 25 febbraio, dalle 14.30 alle 15.30, presenteranno ai dirigenti scolastici e ai referenti per l’orientamento in uscita degli istituti del Friuli Venezia Giulia la piattaforma digitale Orientazione, nata su iniziativa di 62 Università italiane e del CISIA – Consorzio Interuniversitario Sistemi Integrati per l’Accesso.  

I due appuntamenti sono stati calendarizzati per consentire la massima partecipazione ai dirigenti scolastici, che potranno optare per la riunione informativa del 24 febbraio presso l’Università di Trieste, oppure per quella del 25 febbraio presso l’Università di Udine. Per partecipare, sia in presenza che a distanza su MS Teams, è obbligatorio iscriversi sulle pagine dedicate di UniTSe UniUD

Orientazione si propone diversi obiettivi, tra i quali contribuire a una scelta consapevole del percorso universitario e migliorare la preparazione iniziale degli studenti in modo da ridurre il tasso di abbandono e aumentare le possibilità di completare gli studi entro i tempi previsti

Per essere coinvolte nel progetto le scuole dovranno essere associate alla piattaforma da un’Università a cui dovranno comunicare l’adesione.  

Non si creerà però un rapporto esclusivo: ciascuna scuola potrà essere associata a più Atenei ed essere aggiornata sulle iniziative di orientamento di ognuno di essi. Orientazione infatti si propone di diventare uno strumento di interazione stabile tra le università e le secondarie di secondo grado. 

La piattaforma, a partire dal 25 febbraio, offrirà alle scuole secondarie di secondo grado un ambiente di apprendimento che conterrà diversi strumenti utili. 

Gli studenti potranno usufruire, ad esempio, di esercitazioni e Prove di Posizionamento (PPS) per l’autovalutazione della preparazione: il sistema rilascerà i risultati totali e per specifica sezione e consentirà il confronto con i valori medi nazionali dei punteggi ottenuti nel TOLC di riferimento. I maturandi potranno inoltre accedere ai Mooc, corsi online di matematica, fisica, chimica, biologia, italiano, logica e ragionamento per potenziare la loro preparazione.  

Le scuole invece otterranno un importante feedback con dati aggregati dei livelli di apprendimento medi delle loro classi e dell’efficacia dell'azione didattica: avranno infatti a disposizione report, infografiche e data visualization inerenti ai risultati dei test e delle PPS e li potranno confrontare con i dati di una popolazione di riferimento. 

«Uno degli obiettivi strategici che l’Università deve perseguire nei prossimi anni – sostiene il rettore dell’Università di Trieste, Roberto Di Lenarda – è quello di aumentare la qualità e la quantità dei laureati per fornire al Paese capitale umano di valore e allinearci agli standard europei. Orientazione si presenta come uno strumento coerente con la transizione digitale, innovativo ed efficace, in cui studenti, scuole e università potranno collaborare per trasmettere le opportunità di una formazione universitaria, migliorare la preparazione dei futuri studenti e aumentarne le possibilità di successo negli studi». 

«Come Ateneo stiamo lavorando da tempo per consolidare un raccordo efficace con le scuole superiori – afferma il delegato all’ orientamento in entrata e in uscita di UniTS, Lucio Torelli – e garantire agli studenti un inserimento informato e soddisfacente agli studi universitari. La nuova piattaforma è un moltiplicatore di opportunità per gli studenti delle superiori e uno strumento in grado di rendere ancora più efficaci le iniziative di orientamento».