Vai al Contenuto Vai alla navigazione del sito

Parte il 10 giugno Geoadriatico, laboratorio di dialogo dedicato al futuro del pianeta

04 Giugno, 2021

Il 10 giugno 2021 alza il sipario la prima edizione del simposio dedicato al futuro del Pianeta ideato e organizzato dalla Vitale Onlus, dal titolo:

GeoAdriatico, laboratorio di dialogo internazionale

Diplomazia, economia, scienza e religioni si incontrano a Trieste. Al centro del dibattito anche migrazioni e Blue economy

Diplomazia, economia, scienza e religioni sono i temi centrali di GeoAdriatico (www.geoadriatico.it), il simposio internazionale in programma dal 10 al 13 giugno 2021 a Trieste. Ideato e organizzato dalla Vitale Onlus, il ricco programma multidisciplinare approfondirà i temi relativi a trasporti e infrastrutture, investimenti, finanza internazionale., ma anche i conflitti, migrazioni, cambiamento climatico, scambi commerciali, sviluppo urbano, Covid-19, Blue economy e parlerà del ruolo della cooperazione italiana nel mondo.

Partner del simposio internazionale sono l’Università degli Studi di Trieste, la direzione generale della Cooperazione e Sviluppo del ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale, l’Istituto Studi Politica Internazionale (ISPI), la Scuola internazionale superiore di studi avanzati (SISSA), l’Area Science Park, il Centro Internazionale di fisica teorica Abdus Salam (ICTP), l’Istituto nazionale di oceanografia e di geofisica sperimentale (OGS), l’International Centre for Genetic Engineering and Biotechnology (ICGEB), The World Academy of Sciences for the Advancement of Science in Developing Countries (TWAS), Elettra Sincrotrone Trieste, il MIB Trieste School of Management, il Collegio del Mondo Unito dell’Adriatico (UWC), l’Iniziativa Centro Europea (InCE), il Corpo Consolare di Trieste, l’Autorità di sistema portuale del mare Adriatico orientale, Fincantieri e la Camera di commercio Venezia Giulia.

«È importante sviluppare un dialogo comune tra tutte le componenti sociali. – ha dichiarato il Magnifico Rettore Roberto Di Lenarda – Ben venga, quindi, un confronto tra diplomatici, scienziati, accademici, ma anche giovani ricercatori e studenti universitari, ragazze e ragazzi che a GeoAdriatico hanno la possibilità di dimostrare qualità e capacità».

«Riportare il dialogo al centro delle scelte politiche, economiche e culturali è una delle priorità di questo evento – ha commentato Roberto Vitale, presidente della Vitale Onlus - L’identità multietnica e multiconfessionale di Trieste è un esempio di integrazione e dialogo internazionale ideale per ospitare un laboratorio unico al mondo come GeoAdriatico».

Saranno 126 partecipanti, in rappresentanza di 35 paesi, ad animare gli approfondimenti e i dibattiti alla prima edizione del simposio con un’ampia partecipazione di studiosi e ricercatori degli enti del Sistema Trieste. GeoAdriatico, che ha ricevuto i patrocini del Senato della Repubblica, della Camera dei Deputati e del MAECI, vedrà anche la consegna del Premio Cinzia Vitale 2021 all’ambasciatore Giorgio Marrapodi, direttore generale della Cooperazione allo sviluppo del ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale, e della borsa di studio per la Pace Nelson Mandela rivolta agli studenti del Collegio del Mondo Unito dell'Adriatico.

Link al programma: https://www.geoadriatico.it/eventi/#social-programme