Vai al Contenuto Vai alla navigazione del sito

L'artista, il toro, il tiranno: presentazione volume EUT

Data evento: 
Da  24/09/202224/09/2022

Sabato 24 settembre 2022, alle ore 19.00, in Stazione Rogers, a Trieste, si svolgerà la presentazione del volume EUT - Edizioni Università di Trieste di Giovanni Fraziano "L'artista, il toro, il tiranno", in ricordo di Luciano Semerani.

Presentazione: Mauro Rossi, responsabile editoriale EUT 
con Samuel Iuri, autore del layout grafico e Margherita De Michiel, femme de lettres

Trascorso un anno dalla scomparsa di Luciano Semerani, Stazione Rogers lo ricorda presentando il libro di Giovanni Fraziano "L’artista, il toro, il tiranno" che richiama i tratti di quella che Luciano stesso aveva definito “una grande avventura umana e intellettuale”. 

Il riferimento è a "Phalaris", giornale di architettura, di cui Giovanni Fraziano e stato Caporedattore, realizzato a Venezia alla fondazione Angelo Masieri dal 1988 al 1992.            

La testata evocando, non senza ironia, quel Falaride tra storia e mitologia che arrostisce nemici e facitori nel ventre del toro animandolo con le loro urla… si propose allora di mettere in gioco l’opera, la critica e l’autore, andando dentro l’architettura “per starci, non fisicamente, ma con la testa, con l’occhio della mente, ma poi con l’occhio del cuore e con quello dei sensi,” volendo con questo ri-considerare la dimensione teorico-conoscitiva dell’architettura. Porre mente al mutare delle convenzioni, sottolineare, senza moralismi, un’etica del fare in cui la responsabilità dell’artista era anche e soprattutto responsabilità nei confronti dell’opera.

Edito da EUT, Università degli Studi di Trieste, il libro vede riaffiorare dai recessi della memoria momenti di particolare intensità. Insieme a questi, gli scritti realizzati per l’occasione da Luciano Semerani nel ruolo di direttore di "Phalaris".

Diciotto editoriali che oggi, nella loro perfetta “inattualità”, risultano misteriosi e ambivalenti, forse più che mai interrogativi. Rielaborati nell’installazione di Samuel Iuri, gli stessi faranno da cornice all’evento.

Luciano Semerani, Trieste 1933 - 2021 - E' stato Cattedratico e Coordinatore del Dottorato di Ricerca in Composizione Architettonica all’Università IUAV di Venezia. Visiting Professor all' A. B. K di Vienna e alla Cooper di New York. Accademico di S.Luca. Membro del Gestaltungbeirat di Salisburgo. Commissario di "Trouver Trieste" nel 1985 a Parigi, di “Lina Bo Bardi architetto” a Venezia nel 2004, e nel 2006 a San Paolo del Brasile. Ha pubblicato numerosi volumi fra i quali Gli elementi della città, Bari 1970, Passaggio a Nord Est, Milano 1991, Progetti per una città, Milano 1980, L’altro moderno, Torino 2000, Il ragazzo dello IUAV, Siracusa 2020. Saggi e articoli su "Casabella", "Controspazio", "Hinterland", "Lotus", “Piranesi”, "Zodiac”. Autore con Gigetta Tamaro di importanti  edifici pubblici tra cui l'Ospedale di Cattinara di Trieste, 1965-83, il Municipio di Osoppo, Udine, 1979, il Padiglione specialistico dell'Ospedale dei SS. Giovanni e Paolo a Venezia, 1978-96. Dal 1988 al 1992 è stato responsabile della Galleria di Architettura della Fondazione Masieri a Venezia e direttore del giornale di architettura "Phalaris".
Giovanni Fraziano, Udine 1953 - Ordinario di composizione architettonica e urbana. E' stato Preside della facoltà di architettura di Trieste, Direttore del Dipartimento di Progettazione architettonica, del Dottorato di ricerca in Progettazione architettonica e della Scuola di dottorato in Scienze dell’uomo della società e del territorio. Ha insegnato allo IUAV e all’Accademia di belle arti di Venezia. Visiting professor a Lione e Nancy, è autore di saggi, libri, tra i quali, La casa isolata, Venezia 1990, Percorsi accidentaliTrieste 2012, Vita activa, Trieste 2014, Paralipomena, Trieste 2021, Conversazioni di due angoli con Margherita De Michiel, Trieste 2022, allestimenti e numerosi progetti. Dal 2017 è presidente del centro di divulgazione umanistica Stazione Rogers. Dal 1988 al 1992 è stato caporedattore del giornale di architettura “Phalaris".