Vai al Contenuto Vai alla navigazione del sito

Lancio del tocco per i nuovi dottori di ricerca di UniTS

25 Ottobre, 2022

Dopo la pausa forzata causata dalla pandemia si è svolto oggi 25 ottobre, finalmente in presenza, il Graduation Day dedicato ai 103 neo - dottori di Ricerca dell’Università degli Studi di Trieste.

Ospite d’eccezione il chimico e divulgatore scientifico Gianfranco Pacchioni, Ordinario all’Università di Milano – Bicocca, che ha tenuto la lectio magistralis “Fare scienza oggi: tra libertà, competizione e responsabilità”.

“L’ultima indagine AlmaLaurea registra, a un anno dal titolo, un tasso di occupazione del 95% dei dottori di ricerca UniTS, una delle percentuali più alte a livello italiano – ha sottolineato Alessandro Baraldi, Collaboratore del Rettore per la Ricerca scientifica e dottorati di ricerca – il nostro ateneo offre 13 corsi tra cui le due novità in Circular Economy e in Applied Data Science, quest’ultimo accreditato a partire dal prossimo anno accademico come dottorato di ricerca industriale. Questa è una delle strade che intendiamo percorrere estendendola anche ad altri corsi. Relazionarsi con la società e il mondo produttivo è fondamentale”.

L’Università degli Studi di Trieste ha fatto uno sforzo enorme per incrementare il numero di borse di dottorato autofinanziate. Analizzando la situazione italiana al 2020 (prima degli interventi legati al PNRR), a fronte di un incremento generale del 15% rispetto al 2016, UniTS ha aumentato di oltre il 47% il numero di borse. Va segnalato infine che quest’anno saranno oltre 200 i dottorandi di ricerca iscritti ai corsi dell’ateneo.

Hanno partecipato alla cerimonia anche il rettore dell’Università degli Studi di Trieste Roberto Di Lenarda, l'Assessore regionale al patrimonio, demanio, servizi generali e sistemi informativi Sebastiano Callari e l'Assessore comunale alle Politiche della Sicurezza cittadina Maurizio De Blasio.