Vai al Contenuto Vai alla navigazione del sito

La sicurezza sul lavoro dei ricercatori in zone a rischio geopolitico

Data evento: 
Da  18/10/201618/10/2016

SICUREZZACCESSIBILE

Giornata di studi

LA SICUREZZA SUL LAVORO DEI RICERCATORI IN ZONE A RISCHIO GEOPOLITICO.

(COS’E’ LA NORMALITA’ TRA INTELLIGENCE E TERRORISMO?)

Martedì 18 ottobre 2016

Aula Venezian, edificio centrale - II piano

Campus di piazzale Europa, 1 Trieste

L’intento della giornata, che si svolge nell'ambito della Settimana Europea della Sicurezza, è quello di fornire una metodica riflessione che, a partire dalle esperienze, possa fornire un quadro di riferimento costituito da regole e normative, base di riferimento utile per studenti/dottorandi/assegnisti/ricercatori/docenti che debbano recarsi per lavoro in zone a rischio geopolitico.

 

Programma

Indirizzi di saluto – ore 9:00

Maria Pia TURINETTI DI PRIERO - Direttore Generale Università degli Studi di Trieste

INTERVENTI

9:15 Introduce e modera

Giorgio SCLIP - Curatore della collana “SicurezzAccessibile”, membro del Focal Point per l’Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro Università degli Studi di Trieste

Lavoratori e i rischi geopolitici: quali domande, quali risposte?

Prima sessione: il valore dell’esperienza

9:30 Esperienze a confronto in ambito universitario

Maurizio SCAINI - Professore di Geografia Economico-Politica

Il rischio geopolitico

Diego ABENANTE - Professore di Storia e Istituzioni dell'Asia Università degli Studi di Trieste

La ricerca sul campo in India, Pakistan e Afghanistan: i fattori di rischio

Federico BATTERA - Ricercatore di Storia e Istituzioni dell'Africa Università degli Studi di Trieste

I rischi della ricerca sul campo negli stati "falliti"

10:00 Esperienze a confronto in ambito extra universitario

Roberto VITALE - Docente di Giornalismo e nuovi media (DiSU) Università degli Studi di Trieste

La crisi della comunicazione nei teatri operativi

Paola OTTINO - Docente di Geography of Natural Resources and Geopolitical Conditions Università degli Studi di Trieste

Il concetto di comprehensive approach nella valutazione dei rischi della ricerca sul campo

Natalia RESTUCCIA - Comandante Provinciale Vigili del Fuoco

Vigili del Fuoco, attività di soccorso internazionale

Massimiliano FANNI CANELLS - Presidente Fondazione Auxilia

Il valore della rete e dei rapporti con la popolazione dei territori dei Paesi in Via di Sviluppo

Matteo VALENTINUZ - UNHCR Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati

Sicurezza collettiva, sicurezza individuale nelle aree a rischio?

Roberto BERNARDINI - Generale di Corpo d'Armata già Comandante di vertice dell'Esercito, oggi si occupa di geopolitica

Paesi che vai...rischi che trovi. Come tutelare la propria sicurezza nei paesi a rischio geopolitico

Seconda sessione: il diritto e le regole

12:30 Corrado NEGRO - Medico Competente Università degli Studi di Trieste

Sorveglianza sanitaria per le attività di studio e ricerca all’estero

12:50 Sara TONOLO - Professoressa di Diritto Internazionale e Direttore del Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali

Università degli Studi di Trieste

Il caso Regeni: profili di diritto internazionale

13:10 Roberta NUNIN - Professoressa di Diritto del Lavoro Università degli Studi di Trieste

Attività di ricerca e rischio geopolitico: profili giuridici della valutazione e delle responsabilità

 

13:30 Dibattito e conclusioni

Francesca LARESE - Delegata del Rettore per la qualità degli ambienti e delle condizioni di lavoro, salute e sicurezza dei lavoratori Università degli Studi di Trieste

Renato GENNARO - Pro Rettore Vicario e collaboratore del Rettore alle Relazioni internazionali

 

Download: