Vai al Contenuto Vai alla navigazione del sito

Il team RISE vince un biglietto per la Stazione Spaziale Internazionale

27 Novembre, 2018

Il gruppo di ricerca RISE dell’Università degli Studi di Trieste e della start-up innovativa PICOSATS srl, coordinato dal Dott. Emanuele Alberto Slejko e dal Dott. Stefano Seriani, ha vinto la ICE-Cubes challenge della competizione “Space Exploration Masters” indetta dall’Agenzia Spaziale Europea (ESA). Si è inoltre piazzato al secondo posto nella ESA & Commercial Partners Challenge.

RISE, il prodotto presentato dal team, ha impressionato l’ESA (European Space Agency) durante l’evento “Space for Inspiration 2018” a Bilbao, in ottobre, a cui hanno partecipato istituti e grandi industrie del settore aerospaziale europeo, tra cui ESA, ASI, Airbus, OHB, ArianeGroup, Thales Alenia Space.

Il prodotto, che sta per Resilient Integrated Structural Element, è pensato per sostituire la struttura in alluminio dei piccoli satelliti con degli elementi stampati in 3D, modulari ed in materiale plastico. Non solo, la parte elettrica che è fondamentale al funzionamento del satellite viene integrata all’interno della struttura, rendendo il tutto molto più robusto,  economico e facile da produrre.

Il gruppo, completato dalla Prof.ssa Anna Gregorio, il Dott. Enrico Longato di PICOSATS srl, e dal Prof. Paolo Gallina dell’Università di Trieste, si è distinto in una competizione a cui han preso parte 132 team da 42 nazioni diverse. Lo scorso settembre il team era risultato tra i 5 finalisti.

Il team ha vinto un “ticket” per spedire sulla Stazione Spaziale Internazionale (ISS) un prototipo del prodotto, congiuntamente a 4 mesi di “operations”, cioè il supporto per il test e la sperimentazione a bordo della ISS, nell’European Columbus Laboratory, servizi forniti da ICE-Cubes experiment facility.

Fonte: ESA