Vai al Contenuto Vai alla navigazione del sito

Il Premio "Papa Hemingway"2019 a uno studente del SID di Gorizia

08 Agosto, 2019

È Nicolò Miotto il vincitore dell’edizione 2019 del “Premio Giornalistico Papa Ernest Hemingway”. Studente al corso di laurea in Scienze Internazionali e Diplomatiche dell’Università degli Studi di Trieste ha avuto la meglio su Annalisa Pomponio, dell’Università Statale di Milano e Stefano De Napoli, dell’Università Ca’ Foscari di Venezia.

«La mia aspirazione è poter lavorare alle Nazioni Unite nell’ambito della sicurezza e della gestione delle crisi – ha commentato Miotto -. Il percorso giornalistico è fondamentale per questo obiettivo in quanto può agevolare nell’analisi delle situazioni di conflitto, così come nella collaborazione con l’apparato militare. Quanto al Premio Papa, ho avuto la possibilità di trattare, nella prova finale, il tema della crisi in Venezuela, argomento che avevo approfondito e che oggi riveste una notevole importanza nel panorama politico internazionale».

Il Premio Papa di Caorle, ideato e promosso dalla Vitale Onlus con il patrocinio della FNSI (Federazione Nazionale Stampa Italiana) e dell’Ordine dei Giornalisti del Veneto, intende promuovere la scrittura e la sua originalità, oltre a incentivare e stimolare la passione per la professione giornalistica, ed è riservato ai giornalisti under 30, agli allievi delle Scuole di Giornalismo e dei Master in Giornalismo, nonché agli studenti delle Università.

Miotto, oltre alla preziosa opera della scultrice Elisa Brotto, si è aggiudicato un premio in denaro dell'importo di 1.000,00 euro e la prestigiosa penna stilografica di Ernest Hemingway prodotta dalla Montegrappa di Bassano del Grappa.

Il Premio Papa, presieduto da Roberto Vitale, è parte integrante del festival “Hemingway, il Nobel nella laguna di Caorle” che, quest’anno, ha avuto come ospite d’onore Tito Stagno, il telecronista RAI che ha annunciato l’allunaggio dell’uomo cinquant’anni fa con il famoso “Ha toccato! Ha toccato il suolo lunare!”. Al Premio Papa 2019 Tito Stagno, nel 50° anniversario dello sbarco sulla Luna, esattamente lo stesso giorno e la stessa ora, ha raccontato i retroscena della diretta di quasi 29 ore che ha permesso al pubblico televisivo di seguire tutte le fasi dell’allunaggio. Un momento storico di quel 20 luglio 1969 che ha determinato la sua carriera e che in molti ricordano con nostalgia.