Vai al Contenuto Vai alla navigazione del sito

I triestini il sabato non vanno a conferenze. Pasolini e la poesia triestina: Giotti, Saba, Marin

Data evento: 
Da  20/01/202320/01/2023

Venerdì 20 gennaio 2023, alle ore 17.30, presso la Libreria Minerva di via S. Nicolò 20, a Trieste, si svolgerà la presentazione del nuovo volume EUT Edizioni Università di Trieste dal titolo:

"I triestini il sabato non vanno a conferenze. Pasolini e la poesia triestina: Giotti, Saba, Marin" di Cristina Benussi

Pericle Camuffo e Lisa Gasparotto converseranno con l’autrice.

Pier Paolo Pasolini coltivò fin dai suoi esordi un interesse per la poesia dialettale e per quella triestina in particolare, che andava oltre l’ambito filologico.

Nel 1946 Giani Stuparich, con il supporto dell’élite culturale cittadina, fondò a Trieste il Circolo della Cultura e delle Arti, per diffondere una cultura capace di orientare e superare le tensioni di quel difficile dopoguerra.

Tra i tanti scrittori chiamati a tenere delle conferenze ci fu Pier Paolo Pasolini, che fin dal 1951 aveva cominciato a seguire la produzione di alcuni poeti giuliani, dei “dialettali” Virgilio Giotti e Biagio Marin oltre che, ovviamente, di Umberto Saba, di cui ammirava la “finta semplicità” linguistica.

Il volume è acquistabile sul sito: http://www.eut.units.it/

Il volume è disponibile ad accesso aperto al link: https://www.openstarts.units.it/handle/10077/34103

Per informazioni: EUT Edizioni Università di Trieste - tel. 040 5586138 - eut@units.it

 

Download: