Vai al Contenuto Vai alla navigazione del sito

Femminile, al plurale

Data evento: 
Da  07/02/202007/02/2020

Continuano le iniziative del progetto FEMMINILE, AL PLURALE.

Venerdì 7 febbraio 2020 a Pordenone due eventi.

Alle ore 18, presso la Mediateca di Cinemazero, Ilaria Gatti (collaboratrice di "Filmcritica") terrà una conferenza sul cinema di Chantal Akerman, la regista belga, originale esploratrice della pluralità del femminile e delle sue narrazioni.

La conferenza introdurrà alla minirassegna sul cinema di Akerman che inizierà lunedì 10 febbraio 2020, sempre presso Cinemazero

Mentre a partire dalle ore 10, presso la sala piccola dell'ex-convento di San Francesco, si terrà il corso di aggiornamento per giornalisti e giornaliste:

"Non esiste solo il maschile. Dalla Carta di Pordenone alle buone pratiche per un linguaggio non discriminatorio da un punto di vista di genere".

Il corso prende spunto dal volume EUT Edizioni Università di Trieste, “Non esiste solo il maschile”:

https://www.openstarts.units.it/handle/10077/27152

Vedrà la partecipazione, per l'Università di Trieste, di Sergia Adamo e Maria Dolores Ferrara, oltre alle giornaliste Fabiana, Martini e Paola Dalle Molle, all'avvocata Patrizia Fiore, con un laboratorio tenuto da Fabiana Fusco, dell'Università di Udine.

N.B. I posti per l'evento del 7 febbraio 2020 sono tutti esauriti da tempo. Per chi volesse ci sarà la possibilità di iscriversi al prossimo corso che si terrà a Trieste, presso l'Aula magna del Liceo Dante Alighieri, il giorno 14 marzo 2020, dalle ore 9 alle 13, Non esiste il maschile 2.

---------------------

FEMMINILE, AL PLURALE è un progetto di divulgazione della cultura umanistica di UTI Noncello e Comune di Pordenone; finanziato dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e curato da Sergia Adamo.

IL PROGETTO RIFLETTE SULLE IMMAGINI PUBBLICHE DELLE DONNE, IERI - AL  TEMPO DI LEONARDO - E AI NOSTRI GIORNI. LE IMMAGINI DELLE DONNE SONO  DA SEMPRE AL CENTRO DELL’ATTENZIONE, SONO INVESTITE DI SIGNIFICATI,  SONO PORTATRICI DI DESIDERI E CONFLITTI CHE PARLANO DEI CONTESTI E DEI SOGGETTI CHE LE PRODUCONO E LE FRUISCONO. MA PER QUANTO SI TENDA A RIDURRE QUESTE IMMAGINI A UNA DIMENSIONE  UNIVOCA, DEFINITA A PRIORI, ESSE SONO E RESTANO MOLTEPLICI,VARIEGATE E  COMPLESSE.

PLURALI.

AL PLURALE.

Download: