Vai al Contenuto Vai alla navigazione del sito

ESOF - Speleologia e archeologia in rete

Data evento: 
Da  01/09/202001/09/2020

Nell'ambito delle manifestazioni legate a ESOF, martedì 1 settembre dalle 20.30 alle 23.00 si terrà la confernza dal titolo "Speleologia e archeologia in rete. La banca dati delle grotte del Friuli Venezia giulia, dalla preistoria a oggi", presso il Museo Civico d’Antichità J. J. Winckelmann.

L'incontro è a cura dell'Università degli Studi di Trieste, Centro Interdipartimentale per la Scienza e la Tecnologia applicate ai beni culturali - SCICC, Comune di Trieste – Civici Musei, Civici Musei di Udine e in collaborazione con la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

Le grotte, e quelle del Friuli Venezia Giulia non fanno eccezione, da sempre hanno attirato uomini e animali, perché? Sono state usate come rifugio, stalla, luogo di sepoltura, di culto, ecc. dal Paleolitico (c. 500.000 anni da oggi) in poi: solo nel Carso triestino sono almeno 180, stando ai risultati di studi interdisciplinari che riuniscono e analizzano criticamente dati derivanti da esplorazioni speleologiche e geologiche, scavi archeologici, fonti storiche ed etnografiche.

Tali risultati sono confluiti in C.R.I.G.A. - Catasto Ragionato Informatico georiferito delle Grotte Archeologiche, che a breve sarà ampliato a tutta la regione e inserito nel Catasto SpeleologicoRegionale, gestito dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, accessibile a tutti.
Al progetto e al database C.R.I.G.A. è dedicata la serata conclusiva di Archeologia di sera 2020. Tutto il programma, 

elaborato dal Comune di Trieste in collaborazione con gli altri partner del Progetto di divulgazione scientifica finanziato dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia “Grotte fra storia e scienza, ricerca e narrazione”, è peraltro centrato quest’anno sulle cavità naturali e antropiche.

Intervengono
Manuela Montagnari, docente di Preistoria e Protostoria, Università degli Studi di Trieste
Franco Cucchi, già docente di Geologia applicata, Università degli Studi di Trieste
Luca Zini, docente di Geologia applicata, Università degli Studi di Trieste
Stefano Furlani, docente di Geografia fisica e geomorfologia coordinatore del Centro Interdipartimentale per la Scienza e la Tecnologia applicate ai beni culturali - SCICC, Università degli Studi di Trieste
Marzia Vidulli, conservatrice, Museo Civico di Antichità “J. J. Winckelmann”, Trieste
Deborah Arbulla, conservatrice, Museo Civico di Storia Naturale di Trieste
Paola Visentini, responsabile del Museo Archeologico di Udine
Giuseppe Muscio, direttore del Museo Friulano di Storia Naturale di Udine

Per partecipare all'incontro non è necessaria la prenotazione: ingresso libero, fino a esaurimento dei posti disponibili

Download: