Vai al Contenuto Vai alla navigazione del sito

ESOF - La scienza nella Grotta Gigante

Data evento: 
Da  04/09/202004/09/2020

Nell'ambito delle manifestazioni legate a ESOF, venerdì 4 settembre dalle ore 10 alle 13 presso la Grotta Gigante si terrà una visita scientifica a cura dell'Università degli Studi di Trieste, in collaborazione con Commissione Grotte “Eugenio Boegan”, Società Alpina delle Giulie - CAI sezione di Trieste.

La Grotta Gigante situata in Carso, nei pressi di Trieste, detiene il Guinness dei Primati come cavità più voluminosa, e ospita il pendolo orizzontale più alto al mondo.

L’acqua è un ingrediente fondamentale nell’evoluzione delle specie, è una risorsa naturale preziosa ed è un incessante agente sulle rocce, plasmando cavità esistenti, e scavando condotti sotterranei nuovi.

Durante l’evento si illustrano le più recenti scoperte ottenute con la strumentazione sofisticata presente nella Grotta, per poi procedere alla visita della spettacolare grotta e alla descrizione della strumentazione.
Si parla del rilevamento di flussi idrici che si trovano a centinaia di metri sotto la grotta e dell’osservazione a distanza delle piene che si sviluppano a seguito di forti precipitazioni eteorologiche. Le piene generano sovrappressione nei condotti, che riesce ad alzare la superficie di alcuni millimetri e provoca un potenziale rischio ambientale, un pericolo alle persone che esplorano le cavità carsiche profonde e un possibile inquinamento delle risorse idriche carsiche.

Intervengono:
Carla Braitenberg, docente di Monitoraggio geodetico e telerilevamento, Università degli Studi di Trieste
Tommaso Pivetta, dottorando in Scienze della Terra, Università degli Studi di Trieste
Domagoj Korais, Junior Software Developer, CYBERTEC, Trieste
Modera Enrico Merlak, geologo, Società Alpina delle Giulie - CAI sezione di Trieste

Ingresso libero e prenotazione obbligatoria.

Download: