Vai al Contenuto Vai alla navigazione del sito

Di condizione precaria. Sguardi trasversali tra genere, lavoro e non lavoro

Data evento: 
Da  24/11/201624/11/2016

L’Istituto Livio Saranz e la casa editrice EUT Edizioni Università di Trieste presentano il volume:

Di condizione precaria

Sguardi trasversali tra genere, lavoro e non lavoro

a cura di Luca Salmieri e Ariella Verrocchio

Giovedì 24 novembre 2016

ore 17.30

bar libreria Knulp

via Madonna del Mare, 7a, Trieste

 

Gli ultimi report sul lavoro registrano, per i primi sette mesi del 2016, un andamento decisamente allarmante: crollo delle assunzioni a tempo indeterminato, aumento dei contratti a tempo determinato, boom dei voucher.

A due anni dal workshop da cui è nato Di condizione precaria, questa iniziativa vuole evidenziare e discutere i diversi problemi e nodi teorici affrontati nel volume anche alla luce della forte crescita del lavoro precario nel nostro Paese e al suo confermarsi come la principale modalità di accesso al mercato del lavoro.

 

Obiettivo dell'iniziativa è dar vita ad una riflessione aggiornata, che nel prendere le mosse dal volume “Di condizione precaria. Sguardi trasversali tra genere, lavoro e non lavoro”, pubblicato dall'Istituto presso Edizioni Università di Trieste, sia capace di evidenziare e discutere i diversi nodi in questo affrontati anche alla luce di alcune questioni particolarmente cogenti. Tra queste, il confermarsi del lavoro precario come modalità predominante di accesso al mercato del lavoro, il ruolo del sindacato, le nuove sfide poste da una comunicazione che possa essere strumento per la costruzione di una visione partecipata e condivisa della rappresentanza del lavoro.
All''iniziativa, che si svilupperà nella forma della conversazione, parteciperanno i curatori del volume, Luca Salmieri e Ariella Verrocchio, lo storico economico Andrea Caracausi (Università  di Padova), l'economista Laura Chies e lo storico economico Daniele Andreozzi (Università di Trieste), il segretario generale della NCCdL – Cgil di Trieste Michele Piga.

Il libro
Attraverso uno sguardo multidisciplinare e di genere, “Di condizione precaria” prova a fare il punto su alcuni nodi teorici cruciali inerenti il tema della precarietà del lavoro: la questione del confronto storico con le forme passate della precarietà, il ruolo delle decisioni politiche che hanno spianato la strada alla deregolamentazione dei mercati del lavoro, la convergenza tra precarietà occupazionale nei Paesi del Nord e lavoro informale nei Paesi del Sud del mondo, la finanziarizzazione dell’economia, il passaggio dal modello fordista a quello post-fordista, le politiche di austerity, lo smantellamento del welfare e la crescita della disoccupazione, i driver economici e finanziari che hanno ampliato le disuguaglianze. Nel riflettere su questi nodi, le autrici e gli autori dei saggi contenuti nel volume insieme concorrono a definire il fenomeno della precarietà del lavoro precisandone origini, cause ed effetti sulle persone.
Saggi di: Daniele Andreozzi, Eloisa Betti, Jan Breman, Marcel van der Linden, Laura Chies, Iside Gjergji, Adriana Nannicini, Luca Salmieri, Laura Scarmoncin, Martina Tommasi, Ariella Verrocchio.
Pubblicato presso Edizioni Università di Trieste (EUT), disponibile in versione cartacea o elettronica (formati PDF o ePUB) liberamente scaricabili qui:

https://www.openstarts.units.it/dspace/handle/10077/12729
 

Per informazioni:

Daniele Andreozzi, Ph. D.

Department of Political and Social Science, University of Trieste

Piazzale Europa 1, 34127 - Trieste

E: daniele.andreozzi@dispes.units.it,

Tel: +39 040 558 7831

Elena Tonzar
EUT Edizioni Università di Trieste
via Weiss, 21 - 34128 Trieste, Italia
tel: +39 040 558.6138
fax: +39 040 558.6185
eut.units.it

 

Download: