Vai al Contenuto Vai alla navigazione del sito

Collaborazione tra il Circolo di Cultura istro-veneta "Istria" e l'Università di Trieste

08 Ottobre, 2020

GETTATE LE BASI PER UNA COLLABORAZIONE STRUTTURATA TRA IL CIRCOLO DI CULTURA ISTRO-VENETA “ISTRIA” E L’UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TRIESTE

Una delegazione del Circolo di cultura istro - veneta “Istria” composta dal presidente Livio Dorigo, Ezio Giuricin, Franco Crevatin e Daniele Kovačić, è stata recentemente ricevuta presso la Sala Cammarata del Rettorato dell’Università degli Studi di Trieste dal delegato del Rettore per la didattica Paolo Edomi, per la ricerca nell’area umanistica Fabio Romanini, per le relazioni e la mobilità internazionale Alberto Pallavicini, nonché dal responsabile della comunicazione universitaria Giampiero Viezzoli.

Lo scopo dell’incontro era la presentazione di un progetto del Circolo “Istria” teso a valorizzare il contributo e la partecipazione degli studenti di origine istriana, fiumana e dalmata (vicini o interessati a questa realtà), attualmente iscritti all’Ateneo triestino, alla realizzazione di iniziative e attività culturali, sociali, di ricerca e di studio riguardanti la dimensione, le peculiarità attuali e il patrimonio storico, culturale, scientifico e artistico di quest’area transfrontaliera.

La finalità è di intraprendere un rapporto di collaborazione a lungo termine fra il Circolo “Istria” e l’Università di Trieste nei campi della divulgazione umanistica e scientifica, dell’aggregazione giovanile e della cooperazione transfrontaliera.

Fra i progetti presi in esame la costituzione di forme aggregative tese a riunire gli studenti e i ricercatori interessati ad approfondire i legami con la realtà giuliano- dalmata, nonché lo sviluppo di strumenti, relazioni e forme di collaborazione fra le realtà universitarie, culturali e scientifiche triestine e quelle presenti in Istria, Fiume e Dalmazia.

Le parti hanno valutato la possibilità di costituire un aggregatore di contenuti multidisciplinari nell’ottica della valorizzazione del territorio dell’Alto Adriatico, con l’obiettivo di contribuire al dialogo transfrontaliero e al superamento dei confini. Così come di offrire sostegno, stimolo e supporto alle attività di ricerca, di formazione e di studio riguardanti la realtà istriana, fiumana e dalmata, promuovendo la divulgazione di ricerche, studi, tesi di laurea o di dottorato e la creazione di una relativa banca dati.

E’ stata proposta in particolare la valorizzazione degli studi sull’Alto Adriatico mediante la creazione di contenuti virtuali audiovisivi prodotti da studenti e personale docente dell’ateneo giuliano e di contributi informativi attraverso la web radio universitaria.

Nel corso dell’incontro è stata indicata la possibilità di organizzare sinergicamente seminari, conferenze, forum, convegni, visite d’istruzione, brevi contenuti multimediali e - ciò che tutti i presenti hanno ritenuto importante - l’istituzione di premi pubblicazione per tesi di laurea o lavori di ricerca.

Le parti si sono ripromesse di definire quanto prima un Protocollo d’intesa che stabilità concretamente i contenuti e i progetti di collaborazione tra i due soggetti.