Vai al Contenuto Vai alla navigazione del sito

Caffè delle Scienze a Trieste

Data evento: 
Da  17/10/201917/10/2019

Continua il ciclo di incontri dei Caffè delle Scienze organizzati dall’Università di Trieste.

Giovedì 17 ottobre 2019, a partire dalle ore 17.30, al Caffè Tommaseo, Annalisa Bernareggi, docente di Fisiologia umana dell’Università di Trieste terrà un incontro dal titolo “Guerre stellari e l’esercizio fisico in pillole”.

Mentre il benessere dell’attività fisica è noto fin dai tempi di Ippocrate, è più recente la scoperta di alcune proteine, definite “sensori” dell’esercizio fisico, per la loro capacità di mimare i benefici dell’attività fisica. Da tale scoperta nasce quindi l’idea di condensare tali proteine in una pillola, ispirata al mondo fantascientifico di “Guerre Stellari”.

A seguire Piero Giulio Giulianini, docente di Zoologia dell’Università di Trieste, parlerà di “Antartide, pinguini e riscaldamento globale. I cambiamenti climatici stanno influenzando anche il più freddo continente del nostro pianeta? E questi cambiamenti come possono influenzare le colonie di pinguini che si nutrono di pesce e krill?”.

Durante l’incontro verranno discussi gli effetti dei cambiamenti climatici nelle regioni più fredde della terra e verranno proiettate alcune foto della XXXIII spedizione Italiana in Antartide.

Relatori:

Annalisa Bernareggi è una ricercatrice del DSV e docente di Fisiologia dell’Università di Trieste. Dopo la laurea e il dottorato all’Università di Trieste, ha lavorato per un periodo all’Università della California di Irvine. Rientrata in Italia, lavora da anni nel laboratorio di Biofisica e Neurobiologia Cellulare, dove studia i meccanismi coinvolti nella rigenerazione del muscolo scheletrico.

Piero Giulio Giulianini è zoologo, professore associato presso il Dipartimento di Scienze della Vita dell’Università di Trieste. Si occupa di fisiologia di Crostacei e Pesci. È stato in Antartide, nel 2017 dove ha studiato gli effetti dei cambiamenti climatici sulla catena trofica Antartica tramite analisi di sequenziamento massivo.

 

I Caffè delle Scienze e delle Lettere, organizzati dall’Università di Trieste, sono conversazioni informali tra docenti e cittadini sui più svariati argomenti scientifici, con l’obiettivo di rafforzare il dialogo tra l’Ateneo e la cittadinanza, attraverso lo scambio di opinioni e conoscenze sui risultati della ricerca universitaria.

A partire da ottobre riprendono anche i Caffè dei Quanti, organizzati dal Dipartimento di Fisica.

A Trieste gli incontri si svolgeranno al Caffè San Marco e al Caffè Tommaseo e al Caffè libreria Knulp, a Gorizia al Caffè Mama e Angela

Di seguito sono indicati i referenti dei Caffè delle Scienze e delle Lettere dell’Università di Trieste

Caffè delle Scienze a Trieste e Gorizia prof. Massimo Avian - avian@units.it, prof. Piero Paolo Battaglini - battagli@units.it, prof. Elisabetta Pizzul - pizzul@units.it

Dipartimento di Scienze della Vita

Caffè delle Lettere prof. Paolo Quazzolo – quazzolo@units.it

Dipartimento di Studi Umanistici

Caffè dei Quanti prof. Angelo Bassi - bassi@ts.infn.it

Dipartimento di Fisica

 

Per informazioni e aggiornamenti, e per consultare il calendario dei prossimi appuntamenti:

www.caffedellescienze.eu

www.tequantum.eu

Il Caffè delle Scienze e delle Lettere si può seguire anche sui canali Twitter e Facebook.

I Caffè delle Scienze e delle Lettere sono organizzati in collaborazione con:

Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale – OGS

Liceo Scientifico Galileo Galilei

Istituto Tecnico Statale Grazia Deledda – Max Fabiani

Liceo Scientifico Oberdan

TEQ – Testing the large-scale limit of quantum mechanics

Horizon 2020 Framework Programme of the European Union

Conservatorio di musica Giuseppe Tartini, Trieste

CUT_ Centro universitario teatrale

Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia

Circolo Culturale Astronomico di Farra d’Isonzo

Polo Liceale Gorizia

Polo Tecnico liceale D’Annunzio – Fabiani di Gorizia