Vai al Contenuto Vai alla navigazione del sito

Caffè delle Scienze e delle Lettere: ultimo appuntamento

Data evento: 
Da  15/12/201615/12/2016

Giovedì 15 dicembre, alle 17.30, presso l’Antico Caffè San Marco, si terrà l’ultimo appuntamento per il 2016 con il “Caffè delle Lettere”, il ciclo di conversazioni tenuto dai docenti dell’Università degli Studi di Trieste e a cura di Paolo Quazzolo. Si concluderà quindi un percorso che ha avuto quale filo conduttore Viaggi, spostamenti, migrazioni, diaspore e che è stato indagato, di volta in volta, attraverso prospettive diverse. Dopo i primi incontri in cui si è parlato di viaggi letterari, di migrazioni, di spostamenti e di peregrinazioni filosofiche, è la volta di un incontro che affronterà un viaggio metaforico nel teatro dal titolo Il viaggio dei testi di Dario Fo: traduzioni e traduttori. Ne saranno protagoniste due docenti del Dipartimento di Scienze Giuridiche, del Linguaggio, dell’Interpretazione e della Traduzione dell'Università di Trieste: Helena Lozano e Monica Randaccio. La serata sarà anche un modo per rendere omaggio al grande attore e autore da poco scomparso.

Helena Lozano è docente di lingua e traduzione spagnola. Si è occupata della traduzione in spagnolo delle opere letterarie e saggistiche di Umberto Eco (L'Isola del giorno prima, La misteriosa Fiamma della Regina Loana, Baudolino, Numero Zero; Kant e L'ornitorinco, Come dire la Stessa cosa, ecc.). Ha sempre accompagnato il percorso traduttivo con una riflessione traduttologica sul proprio operato.

L’intervento offerto dalla docente vuole essere una riflessione sulla complessità della scrittura teatrale e conseguentemente sulle difficoltà della traduzione, sia essa orientata alla messa in scena o alla lettura, attraverso l’analisi di alcune traduzioni spagnole di Carla Matteini di Morte accidentale di un anarchico di Dario Fo.

Monica Randaccio è ricercatrice di Lingua e traduzione inglese presso il Dipartimento di Scienze Giuridiche, del Linguaggio, dell’Interpretazione e della Traduzione, dove insegna Lingua inglese. Si è occupata prevalentemente di teatro irlandese contemporaneo, su cui ha scritto il libro Il teatro irlandese contemporaneo: soggettività e comunità in Friel, Murphy e Kilroy oltre a numerosi articoli su drammaturghi irlandesi. Si è occupata anche di didattica dell’inglese e, più recentemente, di lingua e traduzione in Irlanda e di traduzione teatrale da un punto di vista teorico.

L’intervento proposto da Monica Randaccio tratterà nello specifico due traduzioni di Dario Fo, una americana e l’altra inglese, per mettere in evidenza come la diversità di traduzione sia dovuta a fattori culturali, temporali e, nel caso della traduzione teatrale, performativi. Infine, verrà data attenzione alla critica che le due messe in scena hanno ricevuto perché, nel lungo e articolato processo che porta il testo tradotto sul palcoscenico, molto spesso gli ottimi propositi dei traduttori possono essere letti in maniera diversa.

Il “Caffè delle Lettere” tornerà il prossimo febbraio con una nuova serie di incontri che, con uno schema innovativo, metterà a diretto confronto relatori di area umanistica e di area scientifica, che dibatteranno sul tema Vecchi, anziani o diversamente giovani? L’età avanzata tra scienza, economia e letteratura.

L’ingresso alla manifestazione è gratuito.

Il Caffè delle Scienze e delle Lettere si può seguire anche sui canali Twitter @UniTwitTS e Facebook Divulgazione scientifica Units.

Per informazioni:
Università degli Studi di Trieste
Dipartimento di Scienze della Vita
avian@units.it
battagli@units.it

Dipartimento di Studi Umanistici
quazzolo@units.it