Vai al Contenuto Vai alla navigazione del sito

Addio al prof. Marco Dogo

20 Aprile, 2021

Il prof. Marco Dogo, storico docente di Storia dell’Europa Orientale all’Università di Trieste, si è spento all’età di 75 anni. Estremamente curioso e aperto, il prof. Dogo lascia un ricordo commosso e indelebile nell’Ateneo giuliano, tra i suoi ex studenti e nella comunità scientifica cittadina. Appassionato conoscitore della storia dei Balcani, nel 1999 aveva pubblicato il suo testo più famoso “Kosovo. Albanesi e serbi: le radici del conflitto”, studiato a livello internazionale.

Docente dalla fine degli anni Settanta nel nostro Ateneo, presso l’allora Dipartimento di Storia, era  uno studioso appassionato dei processi di nation-building nei paesi dell’Europa sud-orientale e un convinto sostenitore della multiculturalità, da lui analizzata attraverso lo studio delle minoranze etniche, religiose e linguistiche –serbi, greci, ebrei-  dei Balcani e di Trieste. La sua curiosità scientifica, il rigore metodologico e l’entusiasmo per il lavoro sulle fonti che lo caratterizzavano, lo avevano portato  ad essere uno studioso poliglotta, attento anche alle sfumature linguistiche. Apprezzato dalla storiografia internazionale, Dogo era capace, da storico raffinato quale era, di misurarsi in una prospettiva transnazionale con  temi  quali la decostruzione delle mitologie nazionali nell’area balcanica; i processi di modernizzazione negli nazionali stati post ottomani; gli spostamenti forzati di popolazione e la storia delle comunità musulmane nell’Europa sud-orientale e i rapporti fra Italia e Albania.