Vai al Contenuto Vai alla navigazione del sito

90° Convegno della Società Geologica Italiana “Geologia senza confini”

Data evento: 
Da  14/09/202116/09/2021

 

Il Dipartimento di Matematica e Geoscienze dell'Università di Trieste sarà protagonista della 90esima edizione del Convegno nazionale della Società Geologica Italiana, di cui è co-organizzatore assieme all’Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale – OGS, che si svolgerà online dal 14 al 16 settembre prossimi.

La giornata inaugurale del meeting sarà trasmessa dalla Sala Cammarata del Rettorato di UniTS, dove alle ore 9 porteranno i saluti istituzionali anche il rettore Roberto Di Lenarda e le autorità politiche in rappresentanza del Comune di Trieste e della Regione Friuli Venezia Giulia.

Il titolo del Convegno “Geologia senza confini” sottolinea l’importanza di superare i confini, non solo quelli geografici e politici, ma anche i confini tra le discipline, per mettere in campo azioni multidisciplinari per l’incontro di ricercatori che operano in settori differenti e condividono alcuni obiettivi “universali”: comprendere meglio l'interno del Pianeta Terra e la struttura del sottosuolo, difendere la società da pericolosi eventi geologici, comprendere meglio la variabilità climatica, pianificare l'utilizzo delle georisorse in modo etico e nel rispetto dell'ambiente. L'intento di superare barriere disciplinari e confini è coerente ha condotto alla scelta di indicare Trieste come sede organizzativa, città simbolo dell'internazionalizzazione della ricerca scientifica e dell'universalità della sua missione.

Già oltre 500 studiosi hanno manifestato la loro adesione al convegno che, nel corso delle tre giornate, ha in programma ben 29 sessioni scientifiche per approfondire le principali tematiche delle scienze della terra, come le calamità naturali, le risorse minerarie, le nuove fonti di energia, la storia climatica del nostro pianeta, ma anche l’eredità culturale delle società umane, per mettere a confronto esperti capaci di comprendere il sistema terra nel suo complesso.

Quella del 2021 sarà quindi un’edizione multidisciplinare, con un’attenzione particolare alla sostenibilità ambientale e alla natura. Per ogni partecipante al congresso saranno, infatti, donati 5 euro destinati all'adozione, cura e crescita di alberi in aree colpite da tempeste per compensare le emissioni di CO2 che anche un congresso online produce. A beneficiare della piantumazione saranno due aree boschive della provincia di Udine e di Vicenza.

Nel programma del Convegno è prevista anche una tavola rotonda dedicata al ruolo del “geologo del futuro”: “Assieme a tanti studiosi della disciplina – spiega Francesco Princivalle, docente di Mineralogia al DMG di UniTS e co-presidente del Convegno  – ragioneremo sui contributi che il geologo può apportare alle sfide da cui dipende il futuro dell’umanità, come lo sviluppo sostenibile, la preservazione ambientale, la transizione energetica e il miglior utilizzo delle risorse esistenti”.

INFORMAZIONI
e
PROGRAMMA