Vai al Contenuto Vai alla navigazione del sito

40 anni di chirurgia maxillofacciale a Trieste

Data evento: 
Da  18/03/202218/03/2022

 

Nell’ambito della rassegna Monfalcone in Salute, venerdì 18 marzo alle ore 18.00 sarà ospite alla Biblioteca Comunale il professor Roberto Rizzo, docente al Dipartimento di Scienze Mediche, Chirurgiche e della Salute (DSM) dell’Università di Trieste e Dirigente medico presso la Struttura Complessa di Chirurgia Maxillofacciale e Odontostomatologia di Trieste.

Nel corso dell’intervento sarà tracciato un excursus della disciplina chirurgica che si occupa della mascella e della faccia dalle origini ai giorni nostri, passando attraverso i progressi che hanno coinciso con i tanti conflitti del Novecento.

Roberto Rizzo presenterà inoltre la Clinica di Chirurgia Maxillo Facciale e Odontostomatologia di Trieste, illustrandone i campi di intervento e soffermandosi in particolare sulla traumatologia maxillo facciale di cui la clinica è referente per il territorio giuliano-isontino.

L’intervento si concluderà con un focus sull’attività chirurgica dei traumi da bicicletta, particolarmente diffusi nel nostro territorio e in cospicuo incremento negli ultimi due anni, discutendone anche la possibile prevenzione.

L’incontro sarà introdotto e moderato da Vanessa Nicolin, docente di Anatomia umana all’Università di Trieste e coordinatrice della rassegna.

Medicina alla portata di tutti: Monfalcone in salute è promossa dal Comune di Monfalcone grazie alla collaborazione tra la Biblioteca Comunale di Monfalcone, il Dipartimento di Scienze Mediche Chirurgiche e della Salute dell’Università degli Studi di Trieste, l’Azienda Sanitaria Universitaria Giuliano Isontina A.S.U.G.I. e l’IRRCS materno infantile Burlo Garofolo Regione Friuli Venezia Giulia.

Tutti gli incontri si svolgono nella Sala Conferenze della Biblioteca Comunale di Monfalcone. La partecipazione è gratuita, con prenotazione all’indirizzo biblioteca@comune.monfalcone.go.it o al numero 338.3772420 (anche Whatsapp).

In base alla normativa vigente, l’ingresso è consentito a coloro i quali sono in possesso di Green Pass Rafforzato (da vaccinazione o avvenuta guarigione da Covid- 19). È inoltre necessario indossare i dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo FFP2 per tutto il tempo di permanenza in sala.