Vai al Contenuto Vai alla navigazione del sito

Caffè delle Scienze e delle Lettere

Data evento: 
Da  08/03/201808/03/2018
Stampa

Giovedì 8 marzo 2018 quarto appuntamento del 2018 con il Caffè delle Scienze e delle Lettere

Antico Caffè San Marco, via Cesare Battisti 18, Trieste, ore 17.30

Il ciclo dei Caffè delle Scienze e delle Lettere, organizzato dall’Università degli studi di Trieste nei caffè storici, si avvia al Caffè San Marco con la componente letteraria e giuridica dei docenti dell’Ateneo che affrontano il concetto di giustizia tra letteratura, storia e attualità. L’obiettivo è quello di proseguire e rafforzare il dialogo con la cittadinanza su argomenti scientifici che hanno forti ricadute sulla vita e sul benessere delle persone, per questo il dialogo con i partecipanti è fortemente gradito e incoraggiato.

Giovedì 8 marzo 2018, con inizio alle ore 17.30, presso il Caffè San Marco, si terrà un nuovo incontro assieme ai docenti Alberto Dreassi e Giulia Milo.

L’intervento di Alberto Dreassi, si intitola “C’è giustizia nelle pensioni?”. Da oltre vent’anni si susseguono frequenti interventi legislativi di modifica delle condizioni di accesso alla pensione pubblica. Rilanciate dalla stampa in modo spesso incauto e poco informato, si è alimentato un crescente astio intorno al tema, in un circolo vizioso che comprime la corretta informazione e condiziona gravemente la classe politica. A partire dalla storia e dalla struttura del sistema italiano, ci si propone di illustrare le ragioni alla base delle scelte fatte e le loro ricadute future. Inoltre, lo scopo è di fare chiarezza accrescendo il grado di educazione finanziaria dei partecipanti. C’è “giustizia”? C’è una “soluzione”?

Giulia Milo ci parlerà del Diritto di accesso a dati atti documenti e provvedimenti della pubblica Amministrazione, previsto dalla legge 7 agosto 1990, n. 241. Tale legge riconosce il diritto di accesso soltanto a chi ha uno specifico interesse cioè a chi è direttamente coinvolto nelle procedure in cui tali documenti sono stati acquisiti o emessi. Il decreto legislativo 25 maggio 2016, n. 97 invece disciplina un diritto di accesso generalizzato, riconosciuto in capo a chiunque, allo scopo di favorire forme diffuse di controllo sul perseguimento delle funzioni istituzionali e sull'utilizzo delle risorse pubbliche e di promuovere la partecipazione al dibattito pubblico. Salvo particolari limiti, in questo momento chiunque ha diritto di prendere visione ed estrarre copia di qualsiasi documento detenuto dalla Pubblica amministrazione. Si sta realizzando l’obiettivo di un’effettiva trasparenza nell’attività della pubblica Amministrazione che potrà modificare radicalmente l’azione amministrativa e la possibilità per il cittadino di conoscere e controllare tale attività.

Alberto Dreassi è professore associato di Economia degli Intermediari Finanziari e coordinatore del corso di laurea in Economia e Gestione Aziendale (DEAMS). Ha conseguito il dottorato in Scienze Aziendali, ha ricoperto il ruolo di ricercatore presso l’ateneo di Udine ed è membro della faculty del MIB-School of Management di Trieste. La sua attività di ricerca si concentra sui temi dell’economia e gestione delle imprese del settore assicurativo e previdenziale, della solvibilità e vigilanza delle istituzioni finanziarie, nonché di trasparenza e informativa bilancio di banche e assicurazioni.

Giulia Milo, ricercatrice universitaria, docente di Diritto amministrativo presso il Corso di Laurea in Giurisprudenza dell’Università di Trieste è avvocato amministrativista.

L’ingresso a tutte le manifestazioni è gratuito.

Il Caffè delle Scienze e delle Lettere si può seguire anche sui canali Twitter e Facebook.

Per informazioni e aggiornamenti: www.caffedellescienze.eu

Università degli Studi di Trieste

Dipartimento di Scienze della Vita

avian@units.it

battagli@units.it

Dipartimento di Studi Umanistici

quazzolo@units.it

 

Download: