Vai al Contenuto Vai alla navigazione del sito

Units senza barriere

Stampa

L’Università di Trieste riconosce la diversità come caratteristica costitutiva dell’intera umanità e conformemente a quanto indicato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, secondo la nuova classificazione ICF (2002), condivide l’assunto che la vulnerabilità è il risultato di una complessa interazione tra fattori personali, di salute e le condizioni del contesto ambientale in cui le persone vivono e operano.

Sulla base di queste convinzioni, ed in linea con l’Obiettivo 4 dellAgenda 2030 delle Nazioni Unite per lo Sviluppo Sostenibile, l’Università di Trieste da alcuni anni promuove e consolida politiche orientate:

icona Obiettivo 4

  • a rafforzare la crescita di una comunità accademica consapevole della ricchezza rappresentata dalle differenze,  viste come risorse piuttosto che come vincoli, e attenta alle esigenze delle persone con disabilità o in condizione di difficoltà;
  • a rafforzare la cultura dell’inclusione agendo sulle dimensioni personali e contestuali;
  • a eliminare ogni barriera che rappresenti un ostacolo al perseguimento dell’obiettivo di inclusione sulla base di equità e  pari opportunità.

Con l’obiettivo di innalzare lo standard di accessibilità, attraverso il lavoro della Sezione Tecnica l’Ateneo è impegnato nel miglioramento qualitativo degli spazi fisici in modo da renderli fruibili in sicurezza e con la massima autonomia possibile a un numero sempre maggiore di persone.

Con l'obiettivo di individuare e progettare i tipi di sostegno necessari a ciascuno studente per svolgere con profitto il proprio corso di studi, l’Ufficio Disabilità e l’Ufficio DSA svolgono attività di indirizzo e supporto degli studenti sin dal momento di orientamento alla scelta del percorso di studi, poi nella successiva fase di ingresso all’università, nonché un supporto costante e personalizzato durante tutto il periodo di frequenza fino al conseguimento del Titolo di Studio.  Infine, attraverso lo Sportello Lavoro, lo studente può ricevere informazioni sulle prospettive occupazionali, sulle occasioni di formazione continua e sul rafforzamento degli strumenti per la ricerca attiva del lavoro.

Le esperienze e i progetti promossi dall’Università di Trieste sono condivisi con gli altri Atenei della macroregione nell’ambito del Coordinamento delle Università del Triveneto per l’Inclusione - UNI3V costituito nel Dicembre 2016.

Logo del "Coordinamento del Triveneto per l'inclusione"

Informazioni aggiornate al: 26/05/2017 - 15:11