Vai al Contenuto Vai alla navigazione del sito

TA Thinking Architecture

Data evento: 
Da  04/06/201805/06/2018
Stampa

Workshop Integrati di Progettazione 2018

TA Thinking Architecture

International Workshop 04 > 08.06.2018

PUG Polo Universitario di Gorizia, via Alviano 18

Carl Friedrich von Weizsacker

“I giardini sono aree recintate nelle quali le piante incontrano le arti.”

Da lunedì 4 fino all’8 giugno prossimo avrà luogo presso la sede del Polo Universitario di Gorizia il Workshop internazionale Thinking Architecture, che vedrà impegnati, insieme a 120 studenti di Architettura, docenti e professionisti di diversa scuola e provenienza, quanto di chiara fama, uniti dall’intento di accordare la ragion pratica a una riflessione sullo stato dell’arte e dell’architettura. L’occasione è data da un tema delicato e affascinante: la valorizzazione del goriziano Giardino Viatori e dei contesti limitrofi, anche e non solo, attraverso la definizione di una costruzione “emblematica” tale da presentare/esporre le ragioni del luogo e dell’architettura.

La stessa nasce a sua volta dalla volontà di riconsiderare, al di là degli stereotipi ricorrenti, i gradi di congruità, possibilità, necessità dell’architettura e dunque del pensiero.

In questa chiave l’intersezione con il programma di Stazione Rogers “Mappe del futuro tra immaginazione e realtà” la cui tracciatura è affidata nella circostanza all’esercizio intenso e appassionato di giovani che acrobaticamente lo affrontano: gli essi, rappresentano “culture” nel senso non compromesso della parola.

I Workshop integrati di progettazione, che fanno parte della didattica 2018, si svolgeranno alla mattina dalle ore 10.30 nell’aula magna del polo universitario di via Alviano e dalle 14.30 proseguiranno negli atelier del secondo e terzo piano.

Lunedì 4 giugno l’apertura è affidata all’architetto Milan Tomac dello studio Enota di Lubiana. Martedì 5 giugno protagonista dell’incontro dal titolo “Habitus” sarà Isabel Hérault dello studio Hérault Arnod.  Albert de Pineda, fondatore di Penearq, parlerà giovedì 6 giugno, de “L’esercizio dell’architettura”. “L’emblema: il canone segreto” è il titolo dell’incontro di giovedì 7, sempre in aula magna, con Gianluca Frediani.

Venerdì 8 giugno sono previsti due incontri: alle 10.30 “La cosa mancante” con Špela Hudnik fondatrice con Peter Vezjak di Monochrome Arhitekti e, alle ore 12, “Il pensiero acrobatico” con Giovanni Fraziano, responsabile scientifico del progetto e presidente dell’associazione “Stazione E.N.Rogers”.

Le sessioni di lavoro, a partire dalle 14.30, comprenderanno nella  giornata del 4 giugno  la presentazione del tema e dei progetti di riferimento, gli abbinamenti, la divisione in classi e la costituzione dei gruppi di lavoro, nei giorni successivi: le azioni di contestualizzazione, concezione ed elaborazione del progetto. L’otto giugno avranno termine i lavori con l’esposizione degli esiti.

 

La cosa mancante: l’emblema

A completamento del progetto in corso di elaborazione da parte degli studenti del Laboratorio di Progettazione Integrata dell’Architettura e del Costruito, verrà definita in sede di workshop una costruzione puntuale in grado di esporre le ragioni del luogo, del tempo e con queste dell’architettura, divenendone simbolo, emblema.

Si tratta di un edificio di piccola dimensione 06x06 ml con sette varianti possibili in cui e/o attraverso il quale, abitare la complessità, ragionando con i mezzi e gli strumenti dell’Architettura, in modo vigile e critico senza la pretesa di risolverla.

 

Adozioni

Sette gruppi di lavoro affiancheranno/adotteranno, nello svolgimento dell’esperienza progettuale, i partecipanti al workshop interloquendo con loro e guidandoli nelle fasi di elaborazione. I tutors saranno dunque gli studenti più maturi, giunti a conclusione del ciclo di studio: Patrizia Cannas, Elisabetta Castellan, Cristina Del Bello, Veronica Fusaro, Irene Gregoris, Michele Inchiostri, Pilar Mejas, Giulia Miani, Alessio Pacor, Sofia Pechiar, Viviana Riponti, Tullia Romagnoli, Alice Sulcic, Elena Trombetta, Laura Vidali, Giacomo Vizzi, Gulia Zamò,

 

Il Workshop internazionale Thinking Architecture è promosso e organizzato dall’Università degli Studi di Trieste - Dipartimento di Ingegneria e Architettura, Corso di Laurea in Architettura, con la direzione scientifica di Giovanni Fraziano, la cura di Spela Hudnik, Claudio Meninno, Stefano Simionato, la collaborazione di Luigi Di Dato, Thomas Bisiani, Marko Verri, Adriano Venudo, Giovanni de Flego, Valentina Rodani; con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio Gorizia.

Thinking Architecure fa parte della rassegna “Mappe del futuro tra immaginazione e realtà – dialoghi fra discipline 2018/19” realizzata da Stazione Rogers - Università di Trieste, in partenariato con l’Università di Lubiana - Facoltà di Architettura, Consorzio per lo sviluppo del Polo Universitario di Gorizia, l’Ordine degli Architetti PPC della provincia di Trieste con il contributo della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia.

 

L’ordine degli Architetti PPC della provincia di Gorizia, partecipe dell’iniziativa, ha previsto, per la presenza degli iscritti alle lectures, l’assegnazione di crediti formativi.

Le comunicazioni sono liberamente aperte al pubblico.

 

Programma:

Workshop Integrati di Progettazione 2018

TA Thinking Architecture

International Workshop 04 > 08.06.2018

PUG Polo Universitario di Gorizia via Alviano 18

 

lunedì 04.06.2018

ore 10.30, Aula Magna PUG - Enota arch. Milan Tomac - Thinking Architecture — Opening

ore 14.30, aula 401 PUG 

Workshop - Presentazione del tema e dei progetti di riferimento, abbinamenti, costituzione dei gruppi di lavoro

 

martedì 05.06.2018

ore 10.30, Aula Magna PUG - Hérault Arnod arch. Isabel Hérault - Habitus

ore 14.30, aula 401 PUG 

Workshop - Contestualizzazione e concezione

 

mercoledì 06.06.2018

ore 10.30, Aula Magna PUG - Pinearq arch. Albert de Pineda - L’esercizio dell’architettura

ore 14.30, aula 401 PUG 

Workshop - Elaborazione

 

giovedì 07.06.2018

ore 10.30, Aula Magna PUG - Frediani+Gasser arch. Gianluca Frediani  - L’emblema: il canone segreto

ore 14.30, aula 401 PUG 

Workshop - Svolgimento

 

venerdì 08.06.2018

ore 10.30, Aula Magna PUG - Monochrome Arhitekti arch. Špela Hudnik - La cosa mancante

ore 12.00, Aula Magna PUG  - arch. Giovanni Fraziano - Il pensiero acrobatico

ore 14.30, aula 401 PUG - Workshop

Conclusioni

 

Responsabile Scientifico Prof. Arch. Giovanni Fraziano

A cura di  Spela Hudnik, Claudio Meninno, Stefano Simionato - Con la collaborazione di  Luigi Di Dato, Thomas Bisiani, Marko Verri, Adriano Venudo, Giovanni De Flego, Valentina Rodani

 

Tutors

A Veronica Fusaro, Sofia Pechiar, Laura Vidali

B Irene Gregoris

C Alessio Pacor, Elena Trombetta

D Patrizia Cannas, Cristina Del Bello, Giacomo Vizzi

E Giulia Miani, Viviana Riponti, Gulia Zamò

F Michele Inchiostri, Alice Sulcic

G Elisabetta Castellan, Pilar Mejas,Tullia Romagnoli

 

Università degli Studi di Trieste - Dipartimento di Ingegneria e Architettura

Corso di Laurea in Architettura - Laboratorio di Progettazione Integrata dell’Architettura e del Costruito

Workshop Integrati di Progettazione a.a. 2017/2018

 

con la collaborazione di: Ordine degli Architetti PPC della provincia di Gorizia

con il contributo di: Fondazione Cassa di Risparmio Gorizia

Associazione Stazione E.N.Rogers - MAPPE DEL FUTURO TRA IMMAGINAZIONE E REALTÀ

in partenariato con: Università di Lubiana Facoltà di Architettura, Consorzio per lo sviluppo del Polo Universitario di Gorizia, Ordine degli Architetti PPC della provincia di Trieste, con il contributo di Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

 

Download: