Vai al Contenuto Vai alla navigazione del sito

Il Polo di Gorizia inizia un nuovo anno

Data evento: 
Da  02/10/201702/10/2017
Stampa

Il Polo di Gorizia inizia un nuovo anno. Cerimonia di apertura dei corsi e dei laboratori dell'a.a. 2017-2018

Lunedì 2 ottobre, dalle ore 9.30 alle ore 12.30, si terrà presso l'aula magna del Polo didattico e culturale dell’Università di Trieste a Gorizia, in via d'Alviano 18, la cerimonia di apertura dei corsi e dei laboratori dell'a.a. 2017-2018.

Per la prima volta infatti verranno presentati insieme i programmi di lavoro per l'anno accademico entrante dei corsi di studio attivati presso il polo di goriziano dell’Università di Trieste, che caratterizza la sua presenza con l’offerta formativa della laurea magistrale a ciclo unico in Architettura, della laurea in Scienze Internazionali e Diplomatiche e del percorso magistrale in Diplomazia e Cooperazione internazionale.

Un momento importante di confronto e di riconoscimento delle proprie potenzialità e del percorso da fare insieme, nonché del ruolo di tutti coloro che studiano e operano presso Università di Trieste, come elemento chiave per il futuro di Gorizia e del territorio isontino.

All’evento saranno presenti e porteranno il proprio saluto il Sindaco di Gorizia, dott. Rodolfo Ziberna, la Presidente della Fondazione Carigo, dott.ssa Roberta Demartin e il Segretario Generale della stessa, dott.ssa Rossella Digiusto, nonché la vicepresidente del Consorzio per lo sviluppo del polo universitario di Gorizia, senatrice Laura Fasiolo. Farà gli onori di casa, in qualità di delegato del Rettore dell’Ateneo triestino, il prof. Giovanni Fraziano.

Al termine delle presentazioni delle attività formative previste nel corso di quest’anno – affidate a numerosi docenti dei tre corsi di studio e coordinate dalla prof.ssa Sara Tonolo (direttrice del Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali) e dalla prof.ssa Alessandra Marin (coordinatrice del Corso di Studi in Architettura, Dipartimento di Ingegneria e Architettura) – interverranno, per illustrare le proprie iniziative, le rappresentanze studentesche e le associazioni attive nella sede universitaria goriziana.