Vai al Contenuto Vai alla navigazione del sito

Il gruppo di ricerca RISE e di PICOSATS tra i finalisti della ICE-Cubes challenge

11 Settembre, 2018

Il gruppo di ricerca RISE (Resilient Integrated Structural Elements) dell’Università degli Studi di Trieste e della start-up innovativa PICOSATS srl, coordinato dal Dott. Emanuele Alberto Slejko e dal Dott. Stefano Seriani, è stato scelto tra i finalisti della ICE-Cubes challenge nell’ambito del concorso “Space Exploration Masters” indetto dall’Agenzia Spaziale Europea (ESA) e partner industriali quali Airbus, Space Application Services, Surrey Satellite Technology Ltd e Goonhilly Earth Station Ltd.

Il gruppo, completato dalla Prof. Anna Gregorio, il Dott. Enrico Longato di PICOSATS srl, e dal Prof. Paolo Gallina dell’Università di Trieste, si è distinto in una competizione a cui han preso parte 132 team da 42 nazioni diverse.

Il team ha presentato una tecnologia innovativa per la stampa 3D di componenti conduttori strutturali per applicazioni spaziali: un sistema altamente resiliente ed in grado di sopravvivere a potenziali guasti ed avarie, mantenendo la sua funzionalità di alimentazione e distribuzione della potenza elettrica ai sottosistemi del satellite anche nelle condizioni più critiche. La resilienza di un sistema e la tecnologia di stampa 3D sono due degli elementi cardine nell’attuale pianificazione delle future missioni di ESA volte all’esplorazione spaziale, e sono gli elementi che hanno permesso a RISE di essere ammesso alla fase finale del concorso.

Il vincitore della ICE-Cubes challenge, in particolare, avrà la possibilità di lanciare un dimostratore tecnologico in forma di piccolo satellite (noto come “cubesat”) sull’European Columbus Laboratory sito sulla Stazione Spaziale Internazionale.

Il 14 settembre prossimo si svolgeranno le finali e verranno annunciati i vincitori delle challenges di “Space Exploration Masters”.