Vai al Contenuto Vai alla navigazione del sito

Giornata internazionale delle Persone Disabili

25 Novembre, 2016

Giornata internazionale delle Persone Disabili

Il futuro che vogliamo: agire nell’etica delle diversità

Seminario e Tavola Rotonda

Venerdì 2 dicembre 2016

ore 10.00

Aula Venezian

3° piano, ala Rettorato

Edificio centrale del comprensorio universitario

Piazzale Europa, 1

 

Quante volte, incontrando sul lavoro o nella vita quotidiana una persona disabile, ci siamo interrogati su quale sia il modo più corretto di rapportarsi con lei senza provocarle disagio? Quante volte ci siamo sentiti invece noi a disagio? Quante volte siamo stati colpiti dalla sua disabilità piuttosto che dalle sue capacità e dal suo essere anzitutto una persona, con i nostri stessi diritti?

Di questi temi si parlerà il 2 dicembre, in un incontro che l’Università di Trieste organizza in occasione della Giornata Internazionale delle Persone Disabili, in collaborazione con la Consulta Regionale delle Associazioni delle Persone Disabili e delle loro Famiglie del Friuli Venezia Giulia (CRAD-FVG).

 

Il futuro che vogliamo: agire nell’etica delle diversità è il titolo dell’incontro promosso dal Comitato Unico di Garanzia (CUG) di Ateneo in collaborazione con l’Ufficio Disabilità e l’Ufficio DSA, e che ci invita a riflettere sull’etica di una comunità accogliente e inclusiva portando alla luce le buone pratiche, ma anche le criticità, che caratterizzano i rapporti tra persone disabili e non nell’ambito lavorativo, di studio e di vita sociale all’interno dell’Ateneo di Trieste. 

Durante l’incontro, aperto dai saluti del Magnifico Rettore, Maurizio Fermeglia, sarà siglato un Protocollo di Collaborazione tra l’Ateneo e la CRAD-FVG in rappresentanza della quale parteciperà il Presidente, Vincenzo Zoccano. Seguirà l’intervento di Inger Marie Lid, docente all’Università di Oslo e Akeshus, e che sarà centrato sull’etica di una comunità basata sulla valorizzazione delle diversità viste come una sfida e una risorsa.

Una tavola rotonda moderata da Angelica De Gaetano (CUG – UniTs) sarà occasione per far luce sulla “diversità” alla prova presso la comunità dell’Università di Trieste. Dopo aver spazio agli interventi del pubblico, e la parola  a Mauro Morassut, Presidente della Consulta Territoriale delle Associazioni Disabili della provincia di Trieste, la presidentessa del CUG, Patrizia Romito, chiuderà l’incontro con alcune riflessioni conclusive.

L’evento sarà preceduto e seguito da due momenti di sensibilizzazione dei partecipanti al tema delle difficoltà incontrate, nella vita quotidiana, dalle persone con disabilità. Queste attività saranno svolte con la collaborazione di studenti e studentesse dell’Università di Trieste, con il supporto della Consulta Territoriale delle Associazioni delle Persone Disabili della provincia di Trieste e dell’Istituto Regionale Rittmeyer per Ciechi.

La partecipazione è aperta a studenti, docenti, personale tecnico amministrativo dell’Università di Trieste nonché ad operatrici e operatori del settore, alle famiglie e a tuti gli interessati.

Per il programma completo dell’iniziativa: http://www.units.it/news/il-futuro-che-vogliamo-agire-nelletica-delle-di...

Programma:

10.00 - Mettiti nei miei panni

Iniziativa in collaborazione con la Consulta Territoriale delle Associazioni delle Persone Disabili della provincia di Trieste.

Trasferimento in Aula Venezian con l’uso di carrozzine dal ritrovo dei partecipanti, presso la fermata del bus in corrispondenza del varco 4 (lato salita Via Valerio).

10.30 - Indirizzi di saluto

Maurizio Fermeglia, Magnifico Rettore, Università di Trieste

Patrizia Romito, Presidentessa Comitato Unico di Garanzia, Università di Trieste

Vincenzo Zoccano, Presidente Consulta Regionale Associazioni Disabili e delle loro Famiglie

10.50 - Introduzione

L’impegno dell’Università di Trieste per le persone con disabilità

Ilaria Garofolo, Delegata del Rettore alle Esigenze Didattiche Speciali e alla Disabilità

11.00 - Key talk

All different, all equal: human diversity as a resource and challenge

Inger Marie Lid, PhD, Docente - Oslo and Akershus University College

Traduzione consecutiva a cura di Ines Hlevnjak

12.00 - Tavola rotonda

La diversità alla prova presso la comunità dell’Università di Trieste

Coordina Maria Angelica de Gaetano, CUG, Università di Trieste

Partecipano: Carlo Benedetti, Caterina Falbo, Silvia Luisa, Graziano Ongetta, Raffaella Pelizzon, Vittoria Rubini

12.45 - Domande del pubblico e conclusioni

13.00 - Blind Caffè

Iniziativa in collaborazione con l’Istituto Regionale Rittmeyer per Ciechi.

I ragazzi del Bar al buio dell’Istituto offriranno caffè ai partecipanti.

L’evento è aperto alla partecipazione di studenti e studentesse, docenti, personale tecnico amministrativo dell’Università di Trieste nonché ad operatrici e operatori del settore, alle famiglie e a tutti gli interessati.

Per motivi organizzativi, chi desiderasse partecipare alle due iniziative di sensibilizzazione, Mettiti nei miei panni e Blind Caffè, è pregato di inviare la propria adesione, entro martedì 29 novembre, a: disabili@units.it

Su richiesta, sarà fornito un attestato di presenza.

Iniziativa promossa dall'Università di Trieste in collaborazione con la Consulta Regionale delle Associazioni delle Persone Disabili e delle loro famiglie del Friuli Venezia Giulia.

 

Per informazioni: disabili@units.it

 

Download: