Vai al Contenuto Vai alla navigazione del sito

Caffè delle Scienze e delle Lettere: secondo appuntamento

Data evento: 
Da  16/11/201716/11/2017

Giovedì 16 novembre, alle ore 17.30, presso il Caffè San Marco, via Battisti 18, a Trieste, avrà luogo il secondo appuntamento con il Caffè delle Lettere, l’iniziativa promossa dall’Università degli Studi di Trieste e curata da Paolo Quazzolo. Gli incontri si propongono di offrire alla città una serie di conversazioni informali con i ricercatori dell’ambito umanistico, giuridico, linguistico, economico e sociale. Il tema conduttore di questo nuovo ciclo di incontri del Caffè è dedicato al Concetto di giustizia tra letteratura, storia e attualità. Si discuterà quindi di giustizia e di come questa sia stata interpretata e studiata negli ambiti umanistici.

Come sempre, gli argomenti toccati sono frutto della ricerca scientifica svolta in Ateneo, ma vengono presentati in modo semplice e accattivante. Al pubblico, non sono richieste particolari competenze, ma solo tanta curiosità.

Il secondo appuntamento vedrà protagoniste Roberta Gefter Wondrich e Sergia Adamo.

Roberta Gefter Wondrich è ricercatore confermato di letteratura inglese all’Università di Trieste. È direttore editoriale di Prospero, Rivista di letterature e Culture Straniere, EUT. Ha pubblicato studi sul romanzo irlandese e inglese contemporaneo, James Joyce, il romanzo neovittoriano, J.M.Coetzee, la thing theory, le sea narratives e il genere della biofiction.Il suo intervento si intitola Legge e giustizia nel romanzo inglese del’800 e del primo ’900. Il romanzo moderno nasce in Inghilterra all’inizio del ‘700 e sin dagli inizi mostra un interesse per il crimine e la giustizia. Nei romanzi vittoriani la presenza del diritto e della legge includono questioni politiche, economiche, familiari, antropologico-criminali e sottendono alla nascita del moderno romanzo poliziesco e del mystery. A partire dal primo ‘900 il rapporto tra il diritto e la letteratura si incentra sulla tensione tra verità e interpretazione e la rappresentazione della legge si fa sempre più radicalmente critica.

Sergia Adamo insegna Letterature comparate e Teoria della letteratura all’Università di Trieste. Ha svolto attività di ricerca e insegnamento presso, tra le altre, Cornell University (NY), Heinrich-Heine-Universitaet Duesseldorf, Università Linguistica Statale di Mosca. Tra i suoi temi di ricerca, la relazione tra letteratura e diritto.
L'intervento, dal titolo Raccontare la giustizia: letteratura e diritto nella cultura italiana, cercherà di ripercorrere i diversi modi in cui la cultura italiana, dal Settecento a oggi, si è impegnata a raccontare la giustizia e a trovare forme narrative adeguate a parlare di un tema scottante è sempre attuale. Tra gli autori trattati, figureranno grandi classici come Beccaria e Manzoni, Svevo e Pirandello, Gadda e Sciascia, ma anche narratori contemporanei tra teatro, cinema e televisione, come Marco Paolini e Carlo Lucarelli.

L’ingresso alla manifestazione è libero.

Per informazioni e aggiornamenti, e per consultare il calendario dei prossimi appuntamenti: www.caffedellescienze.eu

Contatti:
Università degli Studi di Trieste
Dipartimento di Scienze della Vita
avian@units.it
battagli@units.it

Dipartimento di Studi Umanistici
quazzolo@units.it

Il Caffè delle Scienze e delle Lettere si può seguire anche sui canali Twitter e Facebook.

Download: