Vai al Contenuto Vai alla navigazione del sito

Caffè delle Scienze e delle Lettere: nuovo appuntamento

Data evento: 
Da  09/11/201709/11/2017

Giovedì 9 novembre 2017, ore 17.30, nuovo appuntamento con il Caffè delle Scienze e delle Lettere

Caffè Tommaseo, piazza Tommaseo 4/c, ore 17.30

I Caffè delle Scienze e delle Lettere - organizzati dall’Università di Trieste con il supporto del Dipartimento di Scienze della Vita e del Dipartimento di Studi Umanistici, in collaborazione con l’Istituto nazionale di oceanografia e di geofisica sperimentale (OGS) - sono conversazioni informali tra ricercatori e pubblico sugli argomenti scientifici più diversi, che si tengono gratuitamente nei caffè storici di Trieste. La finalità è quella di continuare il dialogo tra l’Università e la cittadinanza, attraverso lo scambio di opinioni e conoscenze sui risultati della ricerca.

I temi affrontati giovedì 9 novembre, a partire dalle 17.30, saranno Infelici tristi o depressi. Gli antidepressivi e l’epidemia dei disturbi dell’umore e In viaggio con le galassie.

Tullio Giraldi, docente di Neuropsicofarmacologia e Psicologia clinica dell’Università di Trieste, parlerà di antidepressivi e epidemia dei disturbi dell’umore. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità oltre 350 milioni di persone soffrono di depressione, e una persona su venti andrà incontro a un episodio di depressione. La diagnosi di depressione è fatta secondo i criteri della Associazione Psichiatrica Americana, che includono persone con reazioni emotive “sane” di adattamento a eventi di vita stressanti. Le promesse di efficacia e sicurezza degli antidepressivi sono spesso insoddisfatte. In Gran Bretagna, il supporto psico-sociale si è dimostrato un’alternativa vantaggiosa nei casi lievi di depressione e ansietà.

Pierluigi Monaco, docente di Astronomia e Astrofisica dell’Università di Trieste, parlerà di galassie. Il nostro universo è popolato da miliardi di galassie, immense isole di stelle e gas disperse in uno spazio quasi vuoto. La loro formazione, preceduta dalla fulminea comparsa delle prime stelle, inizia circa mezzo miliardo di anni dopo il Big Bang e rappresenta la fine delle "epoche oscure" e il primo gradino dell'evoluzione dall'apparente semplicità dell'universo primordiale alla complessità dell'universo attuale. Infatti, sebbene le leggi fisiche fondamentali della loro evoluzione siano ben note, per seguire la nascita di questi oggetti è necessario utilizzare i più grandi supercomputer.

Relatori

Tullio Giraldi è "eminente studioso" di farmacologia dell’Università degli studi di Trieste, dove ha ricoperto svariate attività didattiche e di ricerca. Attualmente insegna Neuropsicofarmacologia e Psicologia clinica all’Università di Trieste, ed è Visiting Professor presso il King’s College di Londra.

Pierluigi Monaco si è laureato e ha conseguito il dottorato all'Università degli studi di Trieste. Dopo un'esperienza di due anni presso l'Institute of Astronomy di Cambridge (Gran Bretagna), dal 1999 è ricercatore al Dipartimento di Fisica, dove insegna Introduzione all'Astrofisica.  La sua attività di ricerca si concentra sulla formazione delle galassie in ambito cosmologico e sulle grandi simulazioni cosmologiche. È autore di più di cento pubblicazioni. Ha al suo attivo numerose conferenze pubbliche, a partire dalla serie "Vagabondi del Cosmo" tenuta a Trieste nel 2009.

Per informazioni e aggiornamenti, e per consultare il calendario dei prossimi appuntamenti: www.caffedellescienze.eu

Università degli Studi di Trieste
Dipartimento di Scienze della Vita
avian@units.it
battagli@units.it

Dipartimento di Studi Umanistici
quazzolo@units.it

Il Caffè delle Scienze e delle Lettere si può seguire anche sui canali Twitter e Facebook

 

 

Download: