Vai al Contenuto Vai alla navigazione del sito

Barcolana e performance - Convegno internazionale con Land Rover, Fincantieri e Università

06 Ottobre, 2016
Stampa

Il titolo è quasi uno slogan pubblicitario, il riassunto in tre parole dell’obiettivo che le grandi aziende si pongono per vincere le proprie sfide: “Engineering the performance”, “imbrigliare” in numeri, azioni e procedure il proprio prodotto – sia esso una nave, una barca per vincere la Coppa America, un’automobile – per raggiungere l’eccellenza. Per la prima volta in Barcolana l’organizzazione, grazie alla disponibilità di Fincantieri, Land Rover, Dipartimento di Ingegneria dell’Università di Trieste e al supporto della Regione Friuli Venezia Giulia, organizza a margine della regata un convegno internazionale di carattere tecnico-divulgativo, dedicato agli appassionati di vela, ai progettisti, ai media e agli studenti delle facoltà scientifiche e delle scuole di mare, moderato dal giornalista Matteo Zaccagnino. 

L’evento è in programma venerdì 7 ottobre alle 17 nel Salone di Rappresentanza della Regione Friuli Venezia Giulia in piazza Unità (99 i posti in sala, più ulteriori posti in videoconferenza in sala Predonzani, e traduzione simultanea italiano/inglese disponibile, entrata da Piazza Unità): Barcolana vuole riflettere con i propri partner sull’impegno, la vocazione a implementare continuamente la performance grazie alla ricerca e sviluppo in tre particolari settori, navi da crociera, automobili e catamarani di Coppa America. Gli ospiti sono di grandissimo rilievo per gli addetti ai lavori: Fincantieri ha “schierato” Maurizio Cergol, Head of Proposal Design & New Product development dell’azienda, Land Rover presenta Martin Whitmarsh, il Ceo di Land Rover BAR, il team di Coppa di Ben Ainslie, e Mauricio Munoz, performance engineer di Jaguar Land Rover, mentre il Dipartimento di Ingegneria e Architettura dell’Università di Trieste ha invitato come ospite il prof. Hrvoje Jasak , esperto di fluidodinamica. 

Un incontro tecnico ma pensato in maniera divulgativa e dedicato agli appassionati di ricerca e tecnologia, che avranno la possibilità di entrare nel presente e nel futuro di grandi aziende, di come pensano e programmano la performance, quella che permette di raggiungere gli obiettivi: progettare navi sempre all’avanguardia, catamarani di Coppa America e vetture leader di mercato. «Il seminario – ha spiegato Mitja Gialuz – è un’occasione più unica che rara per studenti e appassionati di incontrare progettisti e professionisti del design e della tecnologia. Barcolana è sicuramente una festa, ma vuole essere anche un’occasione di approfondimento e ispirazione. La performance, in ogni campo, anche nell’organizzazione stessa della Barcolana, deve essere sempre un obiettivo da raggiungere e solo attraverso la pianificazione, la tecnologia, lo studio, gli investimenti è possibile raggiungere l’eccellenza».

Download: