Vai al Contenuto Vai alla navigazione del sito

5 X 1000 per l'Università di Trieste

11 Maggio, 2017
Stampa

La possibilità di sostenere il nostro Ateneo, senza alcun aggravio di contribuzione e su base libera e volontaria, si ripropone anche quest'anno grazie alla destinazione della quota pari al cinque per mille dell’imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF). Come ormai noto, il meccanismo fiscale consente, infatti, a ciascuno di noi di scegliere tra vari soggetti, fra cui le Università, quali beneficiari del proprio contributo.

La qualità dell’ateneo triestino trova un riscontro nelle graduatorie nazionali ed internazionali. L’Università di Trieste si colloca sempre nel gruppo delle migliori università italiane, solitamente tra le prime dieci università nazionali, e ciò pur nella diversità dei metodi di valutazione e dei diversi soggetti specializzati che redigono le classifiche.

Si evidenziano alcuni dati provenienti dalle più accreditate classifiche universitarie.

 Nella classifica Censis - La Repubblica 2016/2017, graduatoria degli atenei medi, quelli fra 10.000 e 20.000 iscritti, l'Università di Trieste si colloca al 4° posto nazionale, ma con riferimento alla media dei punteggi acquisiti da ciascun ateneo, Trieste si conferma anche nella 8^ posizione nazionale assoluta sui 58 atenei pubblici italiani censiti.

Il nostro ateneo conquista il primato nazionale assoluto in tre settori della classifica, riferibili rispettivamente:

- al Gruppo Linguistico;

- al Gruppo Scientifico (Fisica, Informatica, Matematica, Scienze e Tecnologie della Navigazione);

- al Gruppo Socio-Politico con 110 punti, ottenendo il massimo punteggio.

Di rilievo è pure il 2°posto nazionale nel Gruppo Ingegneria.

Nelle Lauree Magistrali a ciclo unico, Trieste conquista la 2^ posizione nazionale nella Farmacia e Farmacia Industriale e la 3^ posizione con Giurisprudenza.

Costituiscono ottimi piazzamenti nazionali anche il 4° posto nel gruppo Psicologico ed il 5° posto nel gruppo Economico – Statistico.

L’Università di Trieste si colloca fra le migliori università italiane nel ranking del Times Higher Education Best Universities in Europe 2016, dove si colloca fra le migliori 200 università del continente, esattamente al 141° posto. Inoltre si colloca ben 7^ nel ristretto novero costituito dalle sole 19 università italiane entrate in questa classifica europea.

Brillante pure il risultato acquisito da Units in un’altra classifica internazionale, quella redatta dal magazine americano U.S.News & World Report 2017, per la quale l’Ateneo giuliano risulta essere 186° nel mondo (su 1.000 università analizzate), 75° in Europa e ben assoluto in Italia.

Di rilievo in questa classifica USA i posizionamenti delle aree scientifiche triestine, quali la Fisica, l’Astronomia, l’Astrofisica e la Chimica.

Nel rapporto "Valutazione della Qualità della Ricerca VQR  2011 – 2014" dell'’ANVUR (Agenzia Nazionale di Valutazione del Sistema Universitario e della Ricerca) l'Università di Trieste occupa il posto assoluto tra gli atenei italiani per qualità e quantità delle sue spin-off, vale a dire il trasferimento tecnologico sul territorio, con particolare menzione alla capacità di generare occupazione e fatturato.

Confortanti risultati provengono anche dal Consorzio Alma Laurea, che ci classificano ogni anno sempre al di sopra della media nazionale in termini di occupazione e di stipendio medio percepito dai nostri laureati ai primi impeghi. In questo contesto, fondamentale risulta il network di relazioni intessute con le Aziende, attraverso i placement professionali e alla loro integrazione nell’attività didattica per rafforzare quelle conoscenze che consentiranno ai nostri laureati di affermarsi nel mercato del lavoro.

La nostra Università, inoltre, è al centro di intensi rapporti internazionali, contribuisce alla crescita economica del nostro territorio trasferendo capitale umano di elevata competenza e tecnologie alle imprese, ed è patrimonio essenziale per tutta la comunità cittadina e regionale della quale è motore strategico di sviluppo.

 

Grazie alla particolare solidarietà manifestata da molti concittadini che hanno scelto di destinare all’Ateneo la propria quota del 5 per mille dell’IRPEF 2014 (dichiarazione anno 2015), è stata raggiunta lo scorso anno la somma di € 58.930,41.

Tale disponibilità, a seguito della deliberazione del Consiglio di Amministrazione del 29 luglio 2016, è stata destinata al sostegno di tutte le borse di Dottorato di Ricerca con sede amministrativa a Trieste, il che significa sostegno finanziario ai giovani che qui intraprendono la loro carriera scientifica.

 Alla luce di quanto brevemente esposto, vi è quindi l’opportunità di indicare – nella dichiarazione 2017 –l’Università di Trieste come beneficiaria del proprio cinque per mille, indicando il codice fiscale del nostro Ateneo (80013890324) nel Modello 730, Modello Unico o CUD 2017.

Si contribuirà così, con una semplice azione, ad assicurare un futuro di crescita a Trieste, al suo territorio e ai suoi giovani.